Browsing Tag

pinoli

Insalata di cavolfiore arrosto, quinoa e uvetta

IMG_3445

Ultimamente arrostiamo cavolfiori. Che siano un semplice contorno?o?che siano parte di un’insalata, noi continuiamo ad arrostire senza cognizione di causa. Sar? che l’anno scorso avevamo provato ad arrostirne uno intero e non ne era uscito niente di buono, ma adesso che ci abbiamo preso la mano (e soprattutto il gusto) non siamo intenzionate a smettere con la nostra arrosto-mania. Cos?, per dare dignit? gastronomica ad un contorno che, in realt?, gi? pi? che degno era, abbiamo pensato che fosse necessario aggiungere altri ingredienti, contrasti di sapori, colori! Ed in una settimana durante la quale di quinoa ne abbiamo mangiata anche troppa, abbiamo ritenuto che poich? ormai la cosa era fatta, la quinoa dovesse entrare di diritto in questo piatto, che il suo sapore nocciolato si sarebbe sposato perfettamente con quello del cavolfiore. E che piatto poteva essere, se non un’insalata per noi che siamo insalata-dipendenti? Sono bastati una manciata di rucola,?un paio di cucchiai di uvetta e pinoli – che, come la pasta con i broccoli arriminati alla siciliana insegna, il cavolfiore vuole e necessita -, un accenno di cipollotto e del prezzemolo per rinfrescare il tutto. Fine. Essenziale. Adesso, se siete frequentatori di questo blog da un po’ di tempo, siete sicuramente consapevoli di quanto le insalate dentro le quali puoi infilare di tutto e di pi? siano le nostre preferite ed una delle sezioni pi? alte in questo blog. Ne sono passate tante, da queste parti, che abbiamo puntualmente eletto a nostre preferite, credendo che superassero di gran lunga tutte le altre. Ebbene, questa ? una di quelle. O meglio, questa ? quella che, fino ad ora, probabilmente, le supera decisamente tutte, persino per una che sostiene da sempre di non amare troppo l’uvetta con il salato… Eppure. (altro…)

Insalata di ricotta, carciofi, fave, pinoli e uvetta

IMG_7254

Ah, le insalate! Solo a noi l’idea?di un’insalatina fresca mette proprio di buon umore? Certo, ci sono insalate e insalate. E quando vaghiamo con il pensiero e ne immaginiamo una, quella che ci si presenta davanti non ? decisamente una triste e scondita insalata di cartone. Quella dell’insalata ? piuttosto un’arte,?un piatto ricco, pieno di sapori diversi e consistenze, nutriente e completo.?Non basta mica raccogliere quattro foglie di lattuga ed aggiungere olio e limone. La bellezza di questi piatti ? che si possono evolvere, si pu? giocare con le vinagrette, inserire formaggio, cerali, legumi o frutta. E cos? quello che si prospettava essere un pranzo veloce e scialbo, si trasforma in un pasto niente male. Altro che piatti tristi! La cosa buffa ? che, ogni volta che esce fuori una nuova insalata dalla nostra cucina, questa viene puntualmente elevata a piatto preferito e finisce per essere il nostro pasto ricorrente per svariate sere, fin quando la stagionalit? degli ingredienti ci impedisce di replicarla. Con questa siamo arrivate un po’ in ritardo, che gli amati carciofi scompariranno presto dalle ceste del mercato e noi ne facciamo scorta, finch? possiamo, per mangiarla ancora qualche ultima volta. Se una rondine non fa primavera, di certo la fa un’insalata! (altro…)

Pat? di gambi di asparagi e pinoli. Ben arrivato iFood!

IMG_5754

Se c’? una cosa che odiamo fare, in cucina ma non solo, ? sprecare. Quanto ci piange il cuore quando dobbiamo buttare praticamente met? del mazzetto degli asparagi che abbiamo comprato, o ridurre ad un quarto i carciofi, dopo avergli tolto le foglie esterne pi? dure. Non sempre riusciamo a salvare tutto ci? che vorremmo, ma stavolta ci siamo riuscite e abbiamo salvato quei gambi degli asparagi che ci pregavano di non finire miseramente nel cestino dell’organico. ?? una ricetta semplicissima, una di quelle cose che mangi con crackers, pane azzimo, verdure crude, spalmi sul pane per farci delle tartine e, perch? no, si potrebbe anche usare come crema per condire la pasta? L’importante ? bilanciare bene i sapori: i gambi sono amari, e i pinoli dolcissimi; il succo di limone e il sale, per creare la giusta acidit?, sono fondamentali. (altro…)

Mezzi rigatoni con piselli, asparagi, ricotta e pinoli

Nonostante su queste pagine regnino sovrani i dolci, non ci nutriamo solo di quelli e al mercato biologico non ci limitiamo a comprare infiniti cestini di fragole. Non possiamo rinunciare a consumare almeno un piatto di pasta al giorno, perch? ? veloce, buona e anche con una semplice salsa di pomodoro homemade ? la fine del mondo. Quando quindi al nostro abitudinario mercato del sabato mattina (non smetteremo mai di parlarne) siamo andate dal nostro ortolano preferito, Benedetto, non abbiamo saputo resistere dal comprare i primi pisellini di stagione, freschissimi e tenerissimi. Ci si ? subito quindi presentata l’occasione di preparare un primo gustoso e davvero delicato grazie anche alla favolosa pasta Rummo, che grazie alla lenta lavorazione tiene davvero bene la cottura e conserva un gusto inconfondibile.

Ingredienti per 4 persone:
320g di mezzi rigatoni Rummo
100g di ricotta
100g di piselli freschi, al netto degli scarti
Un mazzo di asparagi
Una manciata di pinoli
Un cipollotto
2 cucchiai di olio d’oliva
Sale e pepe macinati al momento

Procedimento:
Sbollenta in abbondante acqua calda salata i piselli per circa 4 minuti. Mettili da parte e sbollenta anche gli asparagi gi? tagliati per circa 2 minuti. Scalda l’olio in una padella o un wok, aggiungi il cipollato tritato e dopo qualche minuto salta i piselli e gli asparagi finch? saranno cotti e croccanti, aggiustando di sale se necessario. Nella stessa acqua di cottura delle verdure lascia cuocere la pasta e nel frattempo aggiungi 4 mestoli dell’acqua di cottura insieme alla ricotta e amalgama bene fino a formare una crema della stessa consistenza della panna. Insaporisci con sale e pepe. In un padellino antiaderente tosta i pinoli senza aggiungere grassi e tienili da parte. Scola la pasta e trasferiscila nella padella con le verdure, lasciala insaporire qualche minuto mantecandola con la crema di ricotta. Servila ancora calda aggiungendo i pinoli tostati e il pepe macinato al momento.