WASCOFFEE®: sprecare meno, riutilizzare quello che abbiamo

Quello della sostenibilità ambientale è il grande tema del 2019: cambiare è necessario e le aziende stanno iniziando a capirlo. Dai packaging realizzati in materiali biodegradabili, agli spazzolini in bambù, agli shop di spesa sfusa, è diventato di primaria importanza non trascurare più la nostra impronta sull’ambiente: è fondamentale non soltanto per la nostra salute, ma anche e soprattutto per quella del pianeta e della sua biodiversità animale e ambientale. 

La spinta, oltre che dal singolo, è importante che arrivi soprattutto dalle grandi aziende, da quelle che possono materialmente e realmente essere di grande impatto per coinvolgere sempre più persone a percorrere la scia del cambiamento. È proprio per questo che il progetto #WASCOFFE lanciato da Autogrill non può che essere estremamente ammirevole e segno di una svolta concreta nel movimento contro l’inquinamento ambientale.

Puntando su quella che è la materia prima simbolo di Autogrill dalla collaborazione con CMF Greentech nasce WASCOFFEE®: un materiale totalmente naturale e riciclabile per creare complementi d’arredo. 

Manifesto del progetto di ecosostenibilità portato avanti da Autogrill è “Fare meglio quello che già facciamo” – ed è così che mercoledì 6 Marzo 2019, riuniti attorno ad una tazza di caffè fumante nel punto “Puro Gusto” di Milano Linate, dove già tavolini, banco e pannelli a parete sono realizzati in WASCOFFEE®, abbiamo potuto parlare di cultura della sostenibilità e approfondire cosa WASCOFFEE® e l’impegno del Gruppo nel fornire scelte consapevoli realmente siano.

WASCOFFEE® ERA caffè: adesso è un tavolino, un bancone, un pannello. Ma di cosa si tratta realmente? È composto al 50% da un legante totalmente privo di formaldeide, composto a sua volta da due parti minerali ed una vegetale e totalmente rinnovabile. Il caffè ricopre il 25% del prodotto totale, mentre la restante parte è composta da farina di legno vergine. Non ci sono resine, poliuretani, additivi o collanti di origine sintetica. Il caffè viene raccolto da 4 punti vendita e poi lavorato da CMF. “Sprecare meno, riutilizzare quello che abbiamo”, dare un significato a quello che facciamo. Non si tratta più di un motivo puramente legato al business, ma anche di un motivo morale. 

Momentaneamente, il progetto è caratterizzante dei format “Puro Gusto” e “Bistrot” ma l’obiettivo è quello di ampliarlo ed estenderlo a tutta la filiera. Già in Europa sono stati realizzati 7 punti vendita rispettanti questi parametri (Italia, Francia, Turchia) e nel 2020,  aprirà persino un punto vendita in perfetta filosofia #WASCOFFEE® anche nell’aeroporto di  San Francisco. 

Per dimostrare il suo impegno a favore dell’ambiente, Autogrill non ha lanciato soltanto questa campagna ma si sta impegnando a fare molto di più. In Svizzera infatti sono abolite le cannucce di plastica, mentre ad Amsterdam la plastica raccolta nei bidoni viene poi riciclata per essere trasformata in t-shirt. Ancora, nuovi progetti in cantiere come #WASPLASTIC (che punta al recuperare e riciclare la plastica gettata dai clienti nei vari punti autogrill) e #WASORANGE per recuperare, d’altra parte, gli scarti dovuti dalle tante spremute d’arancia servite ogni giorno in tutti i punti Autogrill.

È ammirevole e di fondamentale importanza quanto un Gruppo così influente a livello globale dia un messaggio così importante e non solo spinga, ma porti in modo pratico il consumatore a delle scelte responsabili e ad agire in modo consapevole.

REDUCE, REUSE, RECYCLE è il motto del cambiamento a favore della sostenibilità ambientale e Autogrill non avrebbe potuto interpretarlo meglio. Let’s be the change!

Marta e Mimma

LEAVE A COMMENT

RELATED POSTS