Flatbread di mandorle con paté di finocchietto, asparagi e fave // Grain free almond flatbread with spring veggies (Paleo friendly; Vegan)

Questo post è stato creato in collaborazione con Bosco Ficuzza Bio

Lo diciamo da sempre e, se ci seguite sin dai primi albori del blog, potrete confermarlo: non c’è niente che ci piaccia tanto quanto il farmers’ market della nostra città tenuto dai produttori locali e biologici. Ogni sabato postiamo nelle nostre storie di instagram il giallo dei limoni siciliani, il rosso sgargiante delle prime fragole, il verde brillante degli spinaci. Sono poche le cose che ci rendono così contente come l’appuntamento fisso che abbiamo ogni fine settimana con il mercato.

Una delle aziende agricole (se non LA) delle quali ci fidiamo di più e ci riforniamo maggiormente, è sicuramente quella di Bosco Ficuzza. È da loro, infatti, che troviamo sempre le verdure più fresche e saporite, le meline più buone e gli asparagi migliori di tutti. Inoltre, fornendoci da loro da ormai più di 7 anni e avendo instaurato un reciproco rapporto di fiducia e stima, riusciamo sempre a recuperare le primizie di stagione: il ché (e se scrivete di cibo per lavoro lo sapete bene) è un grande vantaggio quando si tratta di preparare ricette a base di carciofi quando, di questi, non se ne vede ancora l’ombra e non si ha voglia di ripiegare su quelli che vengono da chissà da dove.

Quando, perciò, ci hanno detto di aver lanciato il loro nuovissimo sito con tanto di e-commerce (spediscono in tutta la Sicilia verdure fresche e biologiche e in tutta italia prodotti bio e di qualità come paté e olio d’oliva) e ci hanno chiesto se ci andasse di preparare qualcosa con i loro prodotti, la risposta non poteva che essere sì! Sapete bene quanto, da queste parti, ci preoccupiamo di seguire sempre la nostra etica e parlare solo di prodotti che compreremmo e che ci piacciono realmente: essendo loro affezionatissime clienti da ormai tanto tempo, crediamo che davvero i loro prodotti siano di altissima qualità e che non possiate assolutamente perderveli.

Con il loro paté di finocchietto, gli asparagi e le fave fresche (praticamente, il benvenuto alla primavera sotto forma di verdure!) abbiamo preparato quella che è una via di mezzo fra una pizza e una torta salata e che ci siamo limitate a definire “flatbread“. La base di farina di mandorle e poco arrowroot è croccantissima e grain free, perfetta per accogliere quell’infinità di verdure che abbiamo usato per condirla. Persino il nostro uomo di casa, che storce il naso quando sente parlare di mandorle nelle pietanze salate, non ha potuto esimersi dall’esclamare quanto fosse buona e che ne avrebbe volentieri mangiata ancora!

Flatbread di mandorle con paté di finocchietto, asparagi e fave

I nostri amici di Bosco Ficuzza azienda agricola biologica hanno lanciato da poco il loro nuovo sito, tramite il quale potrete acquistare verdure fresche e biologiche in tutta la sicilia e prodotti di qualità (sempre bio) come paté e olio d'oliva in tutta Italia! Curiosi di scoprire cosa abbiamo preparato con i loro prodotti? Date un'occhiata al video…la ricetta completa è qui sul nostro sito: https://bit.ly/2unqLXy

Pubblicato da Naturalmente buono su lunedì 26 marzo 2018

FLATBREAD DI MANDORLE CON PATÉ DI FINOCCHIETTO, ASPARAGI E FAVE
Paleo, Vegan, Gluten free, Grain free
PORZIONI: Per 2 – 4 persone

Ingredienti:
per la base:
170g di farina di mandorle
35g di fecola di patate o amido di tapioca
40g di acqua
1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
3/4 cucchiaino di sale

per il condimento:
1 busta (300g) di fave sbucciate
1 mazzo (250g) di asparagi
100g di paté di finocchietto
1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
1 spicchio d’aglio
sale

Procedimento:
Preriscalda il forno a 180°C. In una ciotola mescola la farina di mandorle con la fecola e il sale. Aggiungi l’olio e l’acqua e mescola fino ad ottenere una pasta. Con le mani schiaccia la pasta in un disco rotondo sopra un foglio di carta forno, facendo attenzione a lasciare i bordi un po’ più spessi. Bucherella con i lembi di una forchetta e inforna per 20 minuti. Nel frattempo, elimina i gambi più duri degli asparagi. Scalda 1 cucchiaio d’olio in una padella e salta gli asparagi e le fave per 3 minuti. Aggiungi un po’ di sale e qualche mestolo d’acqua: continua a cuocere finché le fave saranno cotte e non ci sarà più liquido nella padella. Spalma il paté di finocchietto sulla base di mandorle, poi cospargi con fave e asparagi saltati. Taglia e servi.

GRAIN FREE ALMOND FLATBREAD WITH SPRING VEGGIES
Paleo, Vegan, Gluten free, Grain free
SERVES: 2 to 4 people

Ingredients:
for the crust:
170g almond flour
35g arrowroot
40g water
1 tbsp extra virgin olive oil
3/4 tsp salt

for the filling:
300g hulled fresh broad beans
250g bunch of asparagus

100g wild fennel paté or pesto
1 tbsp extra virgin olive oil
1 clove of garlic
salt

Method:
Preheat oven to 180°C. In a bowl, mix together almond flour with arrowroot and salt. Add oil and water and mix till you get a dough. With your hands press the dough in a circle over a piece of parchment paper by leaving the edge a lil bit thicker. Prick the base with a fork and bake it for 20 minutes. In the mean time, trim the toughest part of the asparagus, then sautée them with broad beans in a pan with 1 tbsp olive oil, garlic and pinch of salt. After 5 minutes, add a lil water and continue cooking until ready. When almond crust is going to be ready, turn out of the oven and spread the wild fennel paté (or your favorite pesto) over it. Top with sautéed asparagus and broad beans, slice it and serve it.

SalvaSalva

SalvaSalva

Marta e Mimma

2 Comments

  1. Rispondi

    zia Consu

    26 marzo 2018

    Peccato che dalle mie parti il mercato contadino sia davvero una tristezza e spesso i prodotti non provengono nemmeno dalle zone limitrofe ma addirittura dal sud Italia :-( quindi niente km0 a meno che non sia del mio orticello (o meglio di quello dello zio..).
    Golosissimo il vostro flat brad e gustosa la farcia..mi avete fatto tornare fame :-P

  2. Rispondi

    ELI

    27 marzo 2018

    Fave e asparagi: un vero trionfo di primavera ;-) Non vedo l’ora di trovarle anche io al mio mercato di fiducia, visto che per ora costano un occhio della testa e arrivano da chissà dove… anche per questo invidio troppo la vostra Sicilia!! Per ingannare l’attesa stasera ho preparato la vostra pizza di zucchine, super buona come sempre <3 <3

LEAVE A COMMENT

RELATED POSTS