Cake marmorizzato alla zucca // Marble pumpkin bread (v + gf)

cake-marmorizzato-alla-zucca-3

(English version below) Quando ero più piccola, uno dei dolci che più detestavo – e che, chiaramente, la mamma preparava sempre – era la torta marmorizzata. Allo stesso tempo, però, ero una di quelle bambine che, anche se non amava qualcosa, lo teneva per se per paura che qualcuno potesse rimanerci male. Così, come finivo per farmi comprare e indossare scarpe che non mi piacevano senza dire nulla perché non volevo dire alla commessa che, sinceramente, le trovavo davvero brutte, così continuavo a mangiare la torta marmorizzata che mia madre preparava tanto volentieri e tanto spesso.

Ultimamente, stiamo amando le zucche più del solito (e, in realtà, più di sempre): in particolare, adoriamo quelle dalla polpa dura, dolce e piuttosto densa come la kabocha (mantovana), la red kuri o la hokkaido. Ci piacciono al vapore o arrostite e, onestamente, io le amo talmente tanto da mangiarle senza neanche un po’ di sale (anche se un pizzico di sale rende sempre tutto migliore).

Poiché abbiamo una quantità industriale di zucche a casa, per non farle andare a male, abbiamo subito pensato ad un dolce. E, tenendo conto dell’unica prerogativa che la più grande di noi aveva posto – “ci deve essere del cioccolato o del cacao, i dolci alla zucca mi piacciono soltanto se accoppiati al cioccolato” – la prima idea che ci è balzata per la testa è stata quella della torta marmorizzata. Il sapore ricorda davvero tanto quello della torta di cui parlavamo su ma, a differenza di quella, persino io – la stessa che non sopportava le torte marmorizzate e che, quando si preparano dolci, ne mangia una fetta e stop – l’ho adorata talmente tanto da mangiarne tre fette (erano davvero molto sottili, lo giuro!) di fila una domenica sera.

Il cake marmorizzato alla zucca rientra decisamente tra i nostri “mai più senza”: è vegano e senza glutine (utilizzando della farina d’avena che abbia la certificazione gluten free), naturalmente dolcificata con sciroppo d’acero. Contiene anche una manciata di nocciole e la scorza di un’arancia, che rendono il tutto ancora più classificabile come comfort food e poi insomma…stiamo parlando di zucca e cioccolato! Un’accoppiata che mai può fallire.

cake-marmorizzato-alla-zucca-4

Cake marmorizzato alla zucca
Senza Glutine, Vegano, Senza Zuccheri Raffinati
PORZIONI: 8 – 10
NOTE: Abbiamo preparato in casa la nostra purea di zucca semplicemente arrostendo una zucca kabocha in forno e poi frullandone la polpa. Qualsiasi zucca dalla polpa densa, dolce e cremosa come la delica funzionerà bene, ma non sostituitela con una zucca più acquosa.

Ingredienti:
160g di purea di zucca (noi abbiamo usato la kabocha)
160g di farina d’avena senza glutine
40g di farina di grano saraceno
60g di nocciole
25g di cacao magro in polvere
200g + 2 cucchiai di latte di mandorle non dolcificato
140g di sciroppo d’acero
40g di olio di cocco
3 cucchiaini di cremor tartaro
1 cucchiaino di aceto di mele
la scorza grattugiata di un’arancia biologica

Procedimento:
Preriscalda il forno a 180°C. Mescola 200g di latte di mandorle in un bicchiere con l’aceto di mele e fai riposare 10 minuti. In un robot da cucina trita le nocciole fino a ridurle in farina. In una ciotola riunisci la farina d’avena, la farina di grano saraceno, le nocciole tritate, il cremor tartaro e la scorza dell’arancia. Mescola il latte di mandorle con l’aceto di mele allo sciroppo d’acero, la purea di zucca e l’olio di cocco sciolto e versa sopra gli ingredienti secchi. Mescola bene, fino ad ottenere un composto omogeneo. In una ciotola versa 1/3 dell’impasto e aggiungi il cacao e 2 cucchiai di latte di mandorle. Mescola e tieni da parte. Ungi con un po’ di olio di cocco uno stampo per plumcake e alterna gli strati di impasto alla zucca e al cioccolato. Con un cucchiaio o uno stuzzicadenti mescola in più punti i due impasti così da formare delle onde e creare il gioco di colori. Inforna per circa 1 ora e 15/20 minuti.

cake-marmorizzato-alla-zucca-2

When I was a child, one of the cakes I hated the most – and that, clearly, my mother loved and baked always – was the marble cake. At the same time, on the other hand, I was that kind of little girls that, even if she dislikes something, she never tells because she’s afraid to hurt somebody. So, as I always ended up buying and wearing shoes I didn’t like without saying anything because I didn’t want to confess to the shop assistant that I found them really awful, I also continued eating that marble cake that my mother bakes so willingly and so often.

Latey, I’ve been loving squash more than usual (and, actually, more than ever): in particular, I love the ones with an hard, sweet and pretty dense flesh such as kabocha, red kuri or hokkaido. I like them steamed or roasted and, honestly, I found myself enjoy them even without salt (even if a pinch of salt makes always everything better).

As we have too many squashes and pumpkins at home and we don’t want them to go bad, we immediately thought about making a cake. Keeping in my mind what my mother told me “It must be pumpkin + chocolate. For me, there’s no pumpkin cake without chocolate”, the first idea that crossed my mind was a pumpkin marble cake. This baby tastes so much like the one that my mother used to bake when I was a child but, contrarily to this, I loved it so much that I ate 3 (little, I swear!) slices on a sunday evening. Oh, and I still claim to be the one who doesn’t love sweet stuff and, everytime I bake a cake, I eat just one bite.

The marble pumpkin bread is quickly became one of our “go to” recipes: it’s vegan and gluten free (if you use certified gluten free oat flour), naturally sweetened with maple syrup. It’s also packed with hazelnuts and orange peel, for even more comfort. Then, we mean… it’s chocolate + pumpkin! You can’t go wrong with it.

cake-marmorizzato-alla-zucca

Marble pumpkin bread
Gluten free, Vegan, Refined Sugar Free
SERVES: 8 – 10
NOTES: We used homemade roasted kabocha squash puree. Feel free to substitute with any other squash that has a firm, dense and sweet squash such as butternut or hokkaido. Do not substitute with a lighter squash.

Ingredients:
160g pumpkin puree (we used kabocha)
160g oat flour, certified gluten free if needed
40g buckwheat flour
60g hazelnuts
25g unsweetened cocoa powder
200g + 2 tbsp unsweetened almond milk
140g maple syrup
40g coconut oil
3 tsp baking powder
1 tsp apple cider vinegar
the peel of 1 organic orange

Method:
Preheat oven to 180°C. Mix 200g almond milk with 1 tsp apple cider vinegar and let it rest for 10 minutes. Grind hazelnuts into a food processor until you get a flour. In a big bowl, mix together oat flour, buckwheat flour, grinded hazelnuts, baking powder and the peel of the orange. In a separate bowl, whisk pumpkin puree with the almond buttermilk, maple syrup and coconut oil. Pour wet ingredients over dry and mix until combined. Grease a loaf tin with a little coconut oil. Set aside 1/3 of the mixture and stir cocoa powder and 2 tbsp almond milk. Spoon alternate dollops of the mixture into the pan and use a skewer to create the marble pattern. Bake it for about 1 hour and 20 minutes.

Marta e Mimma

15 Comments

  1. Rispondi

    saltandoinpadella

    23 Novembre 2016

    Io invece adoravo la torta marmorizzata, probabilmente perchè mia mamma la faceva una volta ogni morte di papa. E si sa che le cose che non possiamo avere ci sembrano meravigliose. Avrei pagato oro perchè mia mamma la facesse. Mia mamma cucina bene ma le piace preparare solo il salato, quindi se faceva una torta era un evento.
    Questa versione con la zucca mi ispira, ha un colore stupendo. E poi sembra bello rustico come piace a me

  2. Rispondi

    Ilaria (campi di fragole per sempre)

    24 Novembre 2016

    Sempre bellissimo approdare qui nella vostra casetta fatta di cose buone e naturali…questa cake è stupenda e deliziosa…e le foto come sempre bellissime!!
    Un bacio

  3. Rispondi

    Erica Di Paolo

    24 Novembre 2016

    Quanto le comprendo quelle sensazioni: le scarpe che non amavo non potevano essere motivo di dibattito. Ci si poteva permettere quelle e quelle mi tenevo. E a tavola….. “se hai fame mangi quello che c’è” ^_^ Che, detta così, suona come un’educazione dittatoriale :D ma in realtà mi hanno permesso, con il tempo, di apprezzare tutto e di esprimere al meglio le mie fantasie.
    Favolosa, questa torta. Favolosa per tutti gli ingredienti che ci sono dentro.
    Sbavo di fronte ad ogni vostra proposta. Siete magiche, voi due. Lo dico con il cuore.
    Un abbraccio stretto stretto.

  4. Rispondi

    Francesca Quaglia

    24 Novembre 2016

    che meraviglia, ragazze! Poi, lo sapete: dove c’è zucca ci sono io <3

  5. Rispondi

    Peanut

    24 Novembre 2016

    Come ben sapete anch’io quest’anno sto amando e sfruttando le zucche più del solito (o più di sempre:D), ci ho fatto già anche un cake ma, incredibilmente, non aveva neanche un po’ di cioccolato! (O forse sì, qualcosa di tritato sulla superficie forse ci era finito!:D)
    Io di marmorizzato credo di aver mangiato poco e nulla in vita mia ma trovo l’effetto estetico molto bello e per questo il prossimo pumpkin cake ho deciso che dovrà assolutamente prevederlo u.u
    (W la kabocha sempre e comunque, anche senza sale!)

    Bacioni belle mie :**

    P.s. io aspetto lo spread ok?:P

  6. Rispondi

    Selene

    24 Novembre 2016

    Questo cake alla zucca l ho ammirato su instagram e appena l ho visto ho pensato a voi !! non mi sbaglaivo ormai riconosco i vostri scatti :)
    il pensiero di utilizzare la zucca è stato super azzeccato!!! deve essere buonissima :) complimenti ancora
    Selene

  7. Rispondi

    tizi

    24 Novembre 2016

    mi piace un sacco il vostro modo di abbinare ingredienti particolari e ottenere dolci originali e genuini, sarei tanto curiosa di assaggiare questo cake! tra l’altro alla vista è splendido e molto allegro, la colazione che tutti vorrebbero ;)

  8. Rispondi

    ricettevegolose

    24 Novembre 2016

    Mmmm anche io ne mangerei tre fette di fila… il problema è che non amo le fette troppo sottili :D Bellissimo dolce care, complimenti un abbraccio:*

  9. Rispondi

    Silvia Brisi

    24 Novembre 2016

    Invece io ho sempre amato la torta marmorizzata, sarà che la faceva sempre la mia nonn ma era il mio dolce preferito!! Questa versione zuccosa la devo fare!!
    Buona serata!

  10. Rispondi

    zia consu

    24 Novembre 2016

    Anch’io sono una grande amante della zucca..e sai che quella varietà che hai utilizzato è buonissima anche tagliata sottile (cruda) con un velo di miso?? E’ il mio aperitivo preferito :-P
    Questa torta marmorizzata ha tutte le carte in regola x entrare nella mia top ten delle colazioni..proverò :-)
    Buona serata Marta <3

  11. Rispondi

    Paula

    25 Novembre 2016

    Io avrei una domanda! La zucca va nell’impasto cruda oppure città e ridotta in polpa e perché il latte bisogna miscelare con l’aceto di mele e soprattutto se si può usare un latte vegetale diverso da quello di mandorle.
    Grazie

    • Rispondi

      Marta e Mimma

      25 Novembre 2016

      ciao Paula! come abbiamo specificato nelle note, la polpa di zucca va prima cotta (al vapore o al forno) e frullata o schiacciata con una forchetta e poi pesata. Quanto al latte, si mescola all’aceto (che non sentirai affatto mangiando la torta) per creare una sorta di “latticello vegetale” che aiuti la lievitazione. Puoi provare a sostituirlo con un altro latte vegetale non dolcificato, anche se noi non abbiamo provato, tenendo conto che un latte di cereali renderà la torta leggermente più dolce (ma questo cake di per sé non è troppo dolce, quindi se preferisci un sapore più dolce andrà bene)! Facci sapere se hai provato e come è andata con un diverso latte vegetale. a presto!

  12. Rispondi

    Pancetta Bistrot

    25 Novembre 2016

    Ohhh come ti capiamo…anche noi siamo potremmo dire ossessionate dalla possibilità di ferire…con il tempo siamo diventate un filo più tolleranti con noi stesse ma ci dispiace sempre poter dire o fare qualcosa che possa far rimanere male qualcuno! Questa storia però ci insegna che poi tutto ha un ritorno, anche sotto forma di una torta marmorizzata rivisitata che cancella un passato di dolci silenzi … Ci incantate sempre lo sapete ragazze belle?! Un bacio grande ad entrambe

  13. Rispondi

    Francesca

    25 Novembre 2016

    Il mio periodo arancione continua… la zucca è ospite fissa di questo autunno e a quella che finisce cotta (o a carpaccio!) si aggiunge quella “da arredamento”, che metto nei cestini sul bancone e che fotografo e mi guardo e riguardo, perchè mi mette allegria! :-)
    I cake marmorizzati mi piacciono per un motivo: c’è l’idea del fondersi e del mescolarsi, dell’abbattere i confini e dell’abbraccio morbido… chiamatemi romantica o poetica, ma sapete come sono fatta! ;-) (e anche quanto asseggerei la torta!)

  14. Rispondi

    lucy

    28 Novembre 2016

    adoro la zucca ma non avevo mai pensato di abbinarla al cacao.interessante davvero

LEAVE A COMMENT

RELATED POSTS