Zuppa di lenticchie rosse e latte di cocco

IMG_6878

Ah, il coriandolo! Fino a due o tre mesi fa quella per il coriandolo era una ricerca assidua e mai soddisfatta: nessun vivaio dal quale riuscirne a ricavare una piantina, nessun supermercato che lo vendesse in mazzetti. Soltanto, sporadicamente, in una piccola bottega di prodotti etnici, ma mai che fosse tanto bello e “vivo” quanto avremmo desiderato. Talmente innamorate dell’idea del coriandolo, abbiamo persino provato a portarcene una piantina (miseramente morta dopo appena due giorni di vita in una caldissima Palermo) dalla Germania. Perch? avessimo tutto questo interesse nel coriandolo, poi, ? un mistero: dopo averlo assaggiato per la prima volta nel guacamole, infatti, non ci aveva soddisfatte pi? di tanto e lo avevamo messo da parte. Poi il viaggio in Germania e la scoperta del coriandolo come ingrediente fondamentale, sensazionale, fresco, aromatico. Insomma, coriandolo doveva essere. Quando quindi circa tre settimane fa abbiamo iniziato a scovarlo, dopo aver pedissequamente implorato perch? arrivasse, tra i banchi di uno dei nostri supermercati di fiducia, il nostro mondo ha iniziato a girare attorno al coriandolo: non pi? qualcosa aromatizzato al coriandolo quanto coriandolo protagonista e aromatizzato a quello che sarebbe dovuto essere il nostro piatto principale. Oltre al classico e intramontabile accostamento con l’avocado (il nostro #avotoast non ? pi? lo stesso senza quell’abbondante manciata di coriandolo in cima), abbiamo subito pensato a quanto questo si sposi bene con piatti con tendenze indiane e orientali, a sapori intensi e forti come il curry e a come elevi il latte di cocco. E, come se il tempo volesse contraddirci e smentirci, poco dopo aver battuto alla tastiera di un estate che pareva non finire mai, le temperature fredde si sono insinuate in casa da quegli spifferi lasciati aperti perch? entrasse il sole. Siccome, come crediamo che ormai si sia intuito, qui di zuppe non ne abbiamo sinceramente mai abbastanza, una zuppa di lenticchie rosse e latte di cocco ci ? sembrata la pi? adatta perch?, ancora una volta, il coriandolo non mancasse nel nostro piatto.

Ingredienti (da una ricetta di Vegetariana di Martha Stewart):
300g di lenticchie rosse decorticate
200ml di latte di cocco
1l di acqua
1 pezzo di radice di zenzero di 3cm
1 cipollotto
2 carote
2 spicchi d’aglio
2 cucchiaini di curry in polvere
2 cucchiai di olio d’arachidi
50g di amarene secche (facoltativo)
sale integrale
coriandolo fresco

Procedimento:
In un tegame scalda l’olio con l’aglio, il cipollotto tagliato a rondelle, la radice di zenzero sminuzzata e le carote tagliate in piccoli cubetti. Fai insaporire a fiamma bassa per quattro – cinque minuti, poi aggiungi il curry in polvere e fai insaporire ancora un minuto. A questo punto togli l’aglio e aggiungi l’acqua, le lenticchie, il latte di cocco (tenendone da parte quattro cucchiai) e il sale. Porta a bollore e fai cuocere per circa 15 minuti. A questo punto, con un frullatore ad immersione, frulla la zuppa. Servi calda, dividendola in quattro ciotole, e aggiungendo un cucchiaio del?latte di cocco tenuto da parte per ogni ciotola, distribuendo le amarene secche – se decidi di usarle – e completando con abbondante coriandolo fresco.

Marta e Mimma

18 Comments

  1. Rispondi

    Chiara

    26 Ottobre 2015

    Ammetto con un certo imbarazzo di non aver mai assaggiato il coriandolo fresco. Ho una serie di ingredienti che mi riprometto di scoprire, continuo a rimandare perch? spesso ne aggiungo di nuovi…mi capita soprattutto con la cucina orientale, che mi affascina molto, ma che conosco davvero poco.
    Con il migliore degli intenti cercher? di rimediare, ma dove trovare il coriandolo fresco? Al supermercato non l’ho mai visto :(

  2. Rispondi

    Silvia Brisi

    26 Ottobre 2015

    Anche qui non si trova facilmente, ma credo di aver scovato un posto dove prenderlo!!
    Deve essere squisita questa zuppa, speziata e profumatissima!!
    Buona settimana!

  3. Rispondi

    Stefania FornoStar

    26 Ottobre 2015

    Ho fatto una zuppa simile forse, gi? un mese fa, e ancora non l’ho pubblicata… senza coriandolo per?, perch? anche io, dopo averlo cercato invano ed averlo assaggiato, ho deciso che non mi piaceva e non l’avrei pi? usato…
    P..s ma dopo queste magnifiche foto, come faccio io a pubblicare la mia???

  4. Rispondi

    MARI

    26 Ottobre 2015

    Lo ammetto! non ho mai assaggiato il coriandolo! mi dicono assomiglia al prezzemolo…? vero?
    Comunque questa zuppa dev’essere buonissima. Adoro questo tipo di abbinamento di sapori: il cocco, curry, lenticchie rosse e zenzero!! wow, che bont?! :-P

    • Rispondi

      Marta e Mimma

      2 Novembre 2015

      secondo noi somiglia al prezzemolo soltanto per un fattore estetico e in quanto aggiunge freschezza e leggerezza ai piatti! Insomma…si deve provare per capire;-)

  5. Rispondi

    zia Consu

    26 Ottobre 2015

    Questa ciotolina mi attira e mi incanta..non oso immaginare il suo profumo inebriante :-P
    Il vostro fruttivendolo ? davvero un car’uomo e chiss? che pazienza ad esaudire tutte le “strambe” richieste :-P ps io ancora uno cos? non sono riuscita a trovarlo..

  6. Rispondi

    Virginia

    26 Ottobre 2015

    Carissima Marta, lo sai che ? capitata la stessa cosa anche a me? Il mio primo incontro con il coriandolo fresco ? stato quasi disastroso: tante aspettative ma un sapore “passabile” e di cui avrei fatto anche a meno. Avevo letto che il coriandolo ? una di quelle cose che o si ama o si odia e immaginavo di fare parte della seconda squadra. Ultimamente mi ? capitato di mangiarlo di nuovo, in un altro contesto e non pi? nella cucina messicana ma in quella cinese, e mi ? piaciuto tantissimo! Ora mi toccher? trovarlo o, in alternativa, provare a coltivarlo sul balcone ;-) Le zuppe non sono mai abbastanza, hai proprio ragione, e questa la preparer? presto, a prescindere dal coriandolo!

  7. Rispondi

    Margherita

    26 Ottobre 2015

    Ma sapete che moltissime persone lo detastano??? Io sono come voi, lo metterei ovunque, ma ho diversi amici che sono capaci di rimandare indietro un piatto alla sola visione di una di quelle belle foglioline verdi… La zuppa di lenticchie e latte di cocco qui a casa ? un must… l’aggiunta delle amarene secche per? una vera prelibatezza. Non mancher? di provare la prossima volta! Un abbraccio.

  8. Rispondi

    lucy

    27 Ottobre 2015

    colori stupendi, abbinamento perfetto adoro questo comfort food!

  9. Rispondi

    Monica

    27 Ottobre 2015

    La zuppa, o crema, di lenticchie e latte di cocco la faccio spessissimo, cos? colorata e intensa, bella e buona, ma il coriandolo purtroppo l’ho visto solo in foto.
    Qui non si riesce a trovare, ci ho provato ovunque, anche a seminarlo, ma non ? nato.
    E come faccio ad immaginarne il sapore. Amo i semini ben macinati, e li uso spesso, ma quelle belle foglie ancora non le conosco. Purtroppo :(
    Non mi resta che ammirarlo nelle vostre ricette bellissime.

  10. Rispondi

    AnnaRita

    27 Ottobre 2015

    Per me il coriandolo resta ancora un mistero. Lo vedo sui blog, ne sento quasi l’odore (nonostante il mio naso non l’abbia mai annusato) e tra un po’, lo sogner? anche di notte! la mia ricerca non ? andata ancora a buon fine, ma non mi arrendo. Nel frattempo segno tutte le ricette da provare con il coriandolo fresco. Ho anche io un amore verso di lui, senza saperne perch?… :)

  11. Rispondi

    letissia

    27 Ottobre 2015

    Zuppetta assai invitante, con o senza coriandolo! :P
    Bacini.

  12. Rispondi

    Alice

    27 Ottobre 2015

    E pensare che io non ho idea di quale sia il sapore del coriandolo! Grave lacuna, lo so, una delle tante. Ma mi avete incuriosito troppo! Per? vista la difficolt? di reperirlo dovrei forse ripiegare in quello essiccato, se esiste…e immagino che non sia la stessa cosa, vero?
    Questa zuppa mi ispira moltissimo, sono curiosa… Ma il latte da usare ? quello con il 17% di grassi circa, quello che si usa per il pollo al curry, per intendersi? O il latte low fat?
    Grazie, e buona cucina!
    Alice

    • Rispondi

      Marta e Mimma

      2 Novembre 2015

      ciao Alice, perdona il ritardo nel risponderti! noi abbiamo usato quello “intero”, con il 60% di cocco sul totale – che dovrebbe essere appunto quello con il 17% di grassi. Se hai solo quello low fat puoi provare anche con quello, mettendone di pi? e riducendo l’acqua in proporzione. Buona cucina a te cara!:-)

  13. Rispondi

    Chiara

    27 Ottobre 2015

    a casa ho il coriandolo secco, quello fresco ? introvabile ! Splendida e corroborante questa zuppa, le foto sono , come sempre, da urlo ! Un bacione

  14. Rispondi

    Laura e Sara Pancetta Bistrot

    28 Ottobre 2015

    Ragazze la zuppa ? stupenda, piena di profumi e colori!! Ammetto che dopo aver fatto quasi “indigestione” di coriandolo in Danimarca, per un po’ non ne ho voluto sapere, ma dosandolo con accortezza regala certamente quel quid in pi? in moltissimi piatti!
    Ciotolina e zuppa strepitose, bravissime come sempre <3
    Un abbraccio

  15. Rispondi

    Cristina

    30 Ottobre 2015

    Coriandolo, odio e amore! In Centroamerica, dove ho vissuto per un tot, te lo mettono ovunque, e finisci per non poterne pi? di quell’aroma da saponetta… Poi torni a casa, prepari qualcosa di buono e speziato e incredibilmente ne senti la mancanza! La nostra piantina d’inverno soffre, io lo sostituisco con i semi: li metto nel basmati, nel pane, nei crackers :-)
    Ora voglio provare questa zuppa, piacer? tantissimo anche al mio bimbo!

  16. Rispondi

    Francesca P.

    31 Ottobre 2015

    Sapete che questa ricetta ? uno dei miei comfort food preferiti? La faccio almeno ogni due settimane, con cadenza regolare, il latte di cocco ? diventato amico intimo del latte di mandorla, sono sempre vicini… e il vasetto di lenticchie rosse ? in prima fila in dispensa! Adoro come questi ingredienti si miscelano, l’odore che sprigionano le spezie quando si stringono la mano… e il coriandolo, beh, appena riesco a trovarlo diventa mio in meno di un secondo! :-) Per? parliamo della presenza delle amarene… quanta curiosit? mi avete messo?!

LEAVE A COMMENT

RELATED POSTS