Limonata all’acqua di cocco

IMG_3483

Giusto per essere coerenti con lo scorso post, oggi una “non ricetta” freschissima, di quelle che basta versare un po’ d’acqua in un bicchiere e spremerci un po’ di limone e sono gi? pronte… ed in effetti, di tale ricetta si tratta. Semplicemente che dovrete procurarvi un po’ di acqua di cocco: vorremmo poter dire che il nostro primo approccio con questa sia stato positivo, ma purtroppo non ? stato cos?. Dopo averla acquistata per la prima volta l’anno scorso e averne bevuto anche solo un sorso, ne siamo rimaste deluse e anche un po’ disgustate (ma questo si potr? dire??) e abbiamo accantonato quell’iniziale entusiasmo, dato dalle sue innumerevoli propriet?, che ci aveva spinto a comprarla. Poi, due o tre settimane fa, dei cartoni di acqua di cocco di una nuova marca ci hanno spinte a voler ritentare. Dopo averla tenuta in frigorifero per almeno 2 settimane, un po’ timorose di “avventarci” nuovamente all’assaggio, prese di coraggio l’abbiamo bevuta: che scoperta! Decisamente migliore della precedente, dolce e rinfrescante. Avevamo per? bisogno di elevarla un po’, sentirla meno dolce e un po’ pi? acida, e quando siamo incappate in questa non ricetta, sapevamo essere fatta apposta per noi! Per quanto riguarda il cocco in foto, in realt? c’entra poco e nulla con l’acqua che poi abbiamo effettivamente messo nella limonata, che in realt? ? estratta dai cocchi “giovani” (l’idea di cocchi giovani e anziani ci diverte incredibilmente…), se per? non riusciste a trovarla, sentitevi liberi di usare quella naturalmente contenuta nel vostro rinfrescante cocco estivo. Certo, occorrer? un martello e l’aiuto in extremis del vostro uomo di casa, come ? successo a noi per rompere quella noce di cocco l? su, ma alla fine avrete la vostra limonata! Per spendere giusto due parole sull’acqua di cocco, sembrerebbe avere propriet? antibatteriche, influire positivamente sul metabolismo e ancora essere ricca di potassio e aumentare il colesterolo buono. Insomma, una limonata un po’ insolita che sfrutta la naturale dolcezza dell’acqua di cocco senza richiedere altri dolcificanti, da preparare in meno di un minuto in queste torride giornate estive: per noi ? stata una piacevole pausa rinfrescante?tra l’impastare la pasta fresca e l’accendere il forno!

IMG_3994

Ingredienti (da una ricetta tratta da The Naked Diet):
500g di acqua di cocco
250g di acqua
5 ?grandi limoni biologici, il succo
5 – 6 foglioline di menta
1 – 2 cucchiaini di zenzero fresco grattugiato

Procedimento:
In un boccale mescola bene l’acqua di cocco, l’acqua e spremi il succo dei limoni. Grattugia lo zenzero ed aggiungi le foglie di menta. Servi freddo.

IMG_3988

 

Marta e Mimma

24 Comments

  1. Rispondi

    valentina

    22 Luglio 2015

    Aaaaargh avete acceso il Gorno??? Anche io!!! ^_^
    Ieri per il pane.
    Bevanda dissetante assai.
    Buona giornata!

    • Rispondi

      valentina

      22 Luglio 2015

      Forno….sorry

    • Rispondi

      Marta e Mimma

      22 Luglio 2015

      senza pane fatto in casa noi non si sa stare…:-))

  2. Rispondi

    andrea

    22 Luglio 2015

    proprio perfetta per questo periodo! grazie :))

    • Rispondi

      Marta e Mimma

      22 Luglio 2015

      A chi lo dici..noi andiamo avanti un giorno di bevande fresche e insalate senza cottura, il giorno dopo di tagliolini fatti in casa, proprio coerenti eh?;-) grazie a te!

  3. Rispondi

    Francesca P.

    22 Luglio 2015

    E dopo il mango… altra affinit? che mi fa sorridere!
    Dunque, vi racconto: giorni fa ho assaggiato per la prima volta l’acqua di cocco, molto curiosa e con aspettative… beh, sono rimasta delusa come voi! Mi sembrava di bere acqua di mare salata, qualcosa di strano, ben lontano dal sapore dolce e buono che speravo! Per? ora vi leggo… e allora posso darle anche io una seconda chance! Mi dite in privato la marca che avete preso cos? vado sul sicuro? :D Nella mia testa avevo gi? in mente di usarla per un dolce, per? direi che una limonata fresca ? decisamente pi? indicata e giusta per questo periodo tropicale! :-)

    • Rispondi

      Marta e Mimma

      22 Luglio 2015

      Francesca, te lo scrivo qui e te lo scrivo anche in privato: noi questa seconda volta non ci siamo lasciate “ingannare” da un packaging allettante e abbiamo preso l’acqua di cocco di Isola Bio. adesso non so se sia che l’abbiamo tenuta due settimane in frigo o altro, ma si ? rivelata decisamente migliore della precedente! la limonata ? buona perch? fresca e perch? stempera un po’ la dolcezza dell’acqua, che comunque ? piacevole…qualora dovessi provarla e preferirla pi? dolce, diminuisci un po’ le quantit? d’acqua normale o aumenta quelle dell’acqua di cocco;-)

  4. Rispondi

    Francesca

    22 Luglio 2015

    OH MA CHE MERAVIGLIA!!!! mi ? venuto fresco solo a guardarla <3

    • Rispondi

      Marta e Mimma

      22 Luglio 2015

      grazie Francesca, sempre dolcissima!

  5. Rispondi

    Lisa

    22 Luglio 2015

    Queste non ricette sono favolose, ottime e con il caldo che fa perfette!
    Devo provare a trovare quest’acqua di cocco!

  6. Rispondi

    Laura

    22 Luglio 2015

    Ciao bellezze!e se invece io centrifugassi la polpa di cocco? e la strizzassi cos? energicamente da ricavarle l’acqua di cocco?certo 500 ml forse sarebbe difficile autoprodurli cos?, ma ultimamente io, oltre che mangiare gelati centrifugo tutto quello che mi capita all’occorrenza :-) e bevo bevo senza misura cose dolci e dissetanti continuamente!
    Ps. Oggi vi ho pensate ero in un localino vicino Campo dei fiori, dove l’alta cucina si offre al visitatore come cibo da strada, ad un certo punto sono entrate una bella coppia di madre e figlia, ottime intenditrici di cucina e con cui io e il marito abbiamo cominciato a chiacchierare piacevolmente e che mi hanno fatto pensare a te e Mimma. :-D Marta, mi sembrava di chiacchierare con te :-D

    • Rispondi

      Marta e Mimma

      22 Luglio 2015

      Cara Laura, piuttosto che quella potresti prendere l’acqua che si trova direttamente dentro il cocco! hai presente quella che si estrae prima di aprirlo forando i tre buchini?? Proprio quella! Certo, te ne uscir? pochina, ma ? per questo che esiste la matematica (grande nemica di una studentessa del liceo classico come me): metti che siano 100g, basta aggiungerne 50 di acqua fredda, il succo di 1 limone e se ti piace zenzero fresco grattugiato quanto basta per soddisfare il tuo palato!!:-) ps: sono certa che potremmo chiacchierare presto amabilmente anche noi!

  7. Rispondi

    Silvia Brisi

    22 Luglio 2015

    Bellissima idea! Il cocco fresco lo vado a cercare in un negozio etnico, al super non l’ho mai visto! Ottima! Buona serata!

    • Rispondi

      Marta e Mimma

      22 Luglio 2015

      Ricorda che deve essere possibilmente quello giovane e verde, non questo vecchietto che c’? in foto (anche se, volendo, potrebbe andare anche quello se proprio non trovi n? il cocco giovane n? l’acqua di cocco)

  8. Rispondi

    zia Consu

    22 Luglio 2015

    Ho acquistato giusto oggi una noce di cocco..ma il liquido in essa contenuto sar? stato mezzo bicchiere :-( il suo sapore mi ha riportato indietro nel tempo al mio viaggio in Messico quando la mia merenda preferita era bere il succo e mangiare il cocco giovane appena raccolto dalla palma :-) Non oso immaginare che delizia sia questa bevanda e se fa anche bene non ci sono proprio scuse ^_^

  9. Rispondi

    Paola

    23 Luglio 2015

    L’acqua di cocco la provai con Francesca. Incuriosite, ci siamo lasciate conquistare, ma anche noi siamo rimastw deluse. Certo che l’aggiunta del limone e l’idea di presentarlo come fresca limonata mi attrae.. e magari anche col lime per immaginare di essere distese su un’amaca in una spiaggia di sabbia bianca. Baciotti

  10. Rispondi

    Laura e Sara Pancettabistrot

    23 Luglio 2015

    Gi? solo le foto dissetano…cos? fresche e luminose! Marta sta veramente diventando bravissima!L’acqua di cocco la vediamo spesso negli alimentari etnici, curiose di sentire l’accostamento col limone…bravissime ragazze,? sempre un piacere passare da voi :)

  11. Rispondi

    paola

    23 Luglio 2015

    dissetante,grazie per l’idea

  12. Rispondi

    Virginia

    23 Luglio 2015

    Questa limonata ci vorrebbe proprio ora, al posto del caff? (americano) che sto bevendo! Sono inguaribile, lo so, ma ultimamente faccio fatica a dormire per il caldo e ho bisogno della mia quotidiana dose di caff? ;-)
    Non ho mai assaggiato l’acqua di cocco ma, ovviamente, ? nella lista delle cose da provare! Io me la immagino buonissima, ma in effetti i cocchi guovani non avranno proprio il sapore di quelli pi? anziani ;-) Volevo anche farvi i complimenti per il post precedente, ma non ho fatto in tempo a scrivervi un commento come si deve. L’ho adorato, sia post che ricetta che foto!
    Un abbraccio stretto e buona giornata!

  13. Rispondi

    Anna Rita

    23 Luglio 2015

    Ragazze, mi state facendo ricredere sull’acqua di cocco! Delusa anche io dalla mia “prima volta” :( La vostra ? una soluzione geniale e si, mi ha convinta nel darle una seconda, gustosa possibilit? :)

  14. Rispondi

    Chiara

    23 Luglio 2015

    non l’ho mai assaggiata, la cerco ! Un bacione

  15. Rispondi

    Ileana

    24 Luglio 2015

    Una passeggiata al tramonto, tante chiacchiere e tanti bicchieri di questa limonata.. che ne dite? Vi aspetto? :)
    Vi abbraccio bellezze, sperando davvero di abbracciarvi il prima possibile! :**

  16. Rispondi

    Mila

    24 Luglio 2015

    Sar? sincera e normalmente l’acqua di cocco non ? che mi piaccia molto, ma preparata cos? ? sicuramente da assaggiare

  17. Rispondi

    Mari

    25 Luglio 2015

    Ma quanto son belle queste foto! Fan passare la sete solo a vederle! Ho visto i cocchi freschi l’altro giorno dal mio fruttivendolo di fiducia: aah ci voglio provare anch’io! Il problema sara’ come aprirlo! Mi inventero’ qualcosa. Semmai vado nel terrazzo del condominio all’ultimo piano e butto di sotto il cocco! :-D Speriamo bene! ;-)

LEAVE A COMMENT

RELATED POSTS