Pickled radishes – ravanelli sott’aceto

IMG_1103

Tendenzialmente, cerchiamo di preparare in casa quanto pi? possibile. Quando si tratta di confetture, marmellate, creme spalmabili dolci o salate e conserve varie, ci piace l’idea di poter bilanciare i sapori come pi? ci piace?e di?utilizzare frutta e verdura freschi, saporiti e profumati, per poi riporre i barattoli in uno scaffale straripante di vasi di vetro. Non ? un caso che l’estate sia un continuo comprare pomodori per preparare una semplice e buona salsa che ci possa accompagnare durante tutto l’inverno per i pranzi pi? veloci (sar?, ma non riusciamo a comprare una salsa al pomodoro degna di questo nome!!) o pestare fra loro basilico e frutta secca per il pesto da congelare. Quando abbiamo visto la ricetta dei ravanelli sott’aceto da Virginia, ? scattato amore a prima vista: ci siamo a lungo corteggiati da lontano e poi ieri, in una mattinata libera dall’impegno della scuola che si prospettava poco produttiva, ? tornata in mente questa preparazione qui. Pochi cambiamenti alla ricetta originale che mi sembrava gi? perfetta: pepe verde piuttosto che pepe nero solo perch?, da consumatrici seriali di pepe nero, ? accaduto l’impensabile e ci siamo trovate senza pepe a casa e giusto?un accenno di sciroppo di riso (che ? come un malto ma non prevede l’utilizzo di orzo germogliato – perci? ? senza glutine) al posto dello zucchero previsto nella ricetta originale che, per?, Virginia non aveva messo. Gli abbiamo dato giusto il tempo di quelle 24h di riposo in frigo e oggi ? toccato all’assaggio ufficiale.

IMG_1111

Ingredienti:
125g di ravanelli
1 cucchiaino di pepe verde in grani
2?chiodi di garofano
1 foglia di alloro

125ml di acqua
2 cucchiai di aceto di mele
1 – 2?cucchiaini di sciroppo di riso (facoltativo)
1 cucchiaino di sale integrale

Procedimento:
Affetta sottilmente i ravanelli e mettili in un barattolo di vetro da 250ml di capienza con il pepe, i chiodi di garofano e l’alloro. In un pentolino metti l’acqua, l’aceto, il sale e lo sciroppo di riso. Porta a bollore mescolando affinch? sale e sciroppo di riso si sciolgano. Versa la salamoia nel barattolo, chiudi con il coperchio e lascia raffreddare. Prima di servire, tieni il barattolo in frigo per almeno 24 ore. Dopo l’apertura conservare in frigorifero.

IMG_0954-2

Marta e Mimma

15 Comments

  1. Rispondi

    Miu

    10 Giugno 2015

    Oddio queste foto sono un incanto! Complimenti alla piccola di casa che ogni giorno cresce a dismisura in quest’arte magnifica e immagino cos? tanto appagante!
    Se una foto d? il gusto, immagino l’assaggio! :)

    • Rispondi

      Marta e Mimma

      11 Giugno 2015

      Roberta, scusaci se per ora ci siamo poco! grazie di esserci sempre, grazie per i complimenti che ci scaldano il cuore!

  2. Rispondi

    Reb

    10 Giugno 2015

    Ma quanto sono buoni?!!!! Ricordo nonna che li metteva interi insieme ai pomodori verdi, alla radice di rafano, foglie e fiori di levistico e grani di pepe. Quanti ne ho mangiati accompagnando il pollo arrosto e quanto mi manca, perch? io non gli ho pi? rifatti da allora…Ma mi avete fatto venir voglia, lo giuro e vorrei solo poter trovare radici di rafano fresche e foglie di levistico per poterla rifare, per poter sentire ancora il sapore piccante, intenso…

    • Rispondi

      Marta e Mimma

      11 Giugno 2015

      cara Rebecca, ma sai che ci hai proprio messo la pulce nell’orecchio? a parte per i ricordi che pu? portare con s? questo piatto, anche per le stesse sfumature di ingredienti che ci incuriosiscono non poco! Trovassimo radice di rafano e foglie di levistico saremmo onorate di poter provare la ricetta di tua nonna e, soprattutto, di offrirtela virtualmente;-)

  3. Rispondi

    Virginia

    10 Giugno 2015

    Eccomi, che belli! Preparare conserve ? una delle cose che preferisco fare nella bella stagione, che siano confetture o verdure in barattolo. Sono molto contenta che abbiate provato la ricetta e l’aggiunta dello sciroppo di riso, che non ho mai provato, mi intriga moltissimo! Marta, vedo che ci hai preso gusto e ti dico che secondo me, con le carote, vengono benissimo ;-) Le foto sono proprio belle, migliori di volta in volta :-*

    • Rispondi

      Marta e Mimma

      11 Giugno 2015

      mia carissima Virginia, il tuo blog ? una fonte preziosa di ricette e, se solo avessi un po’ pi? di tempo e se solo lo sapessi gestire, avrei gi? provato tutto! A questo punto sono curiosa anche di provare senza sciroppo di riso, per capire se abbia fatto realmente la differenza… quanto all’averci preso gusto, vedo che mi conosci bene;-) dopo averli divorati ho iniziato a pensare e a sproloquiare su quante cose potessi fare sottaceto. Grazie per la ricetta, i complimenti sempre graditissimi (poi io adoro il tuo stile fotografico…) e un bacio grande! Marta

  4. Rispondi

    Anna Rita

    11 Giugno 2015

    Se c’? una cosa che mi colpisce, quando noto che avete pubblicato un post, ? la brillantezza delle vostre foto! mi catturano ancor prima di iniziare a leggere il post! e si sa, in cucina, ci? che conta, ? riuscire a trasmettere tanto(se non tutto) tramite la preparazione, lo stile e la qualit? delle foto. Perch? il cibo va mangiato prima con gli occhi ;) e voi su questo siete bravissime!! complimenti anche per questa ricetta deliziosa *__*
    Buon weekend ragazze!
    Anna

    • Rispondi

      Marta e Mimma

      11 Giugno 2015

      cara Anna, ti ringrazio moltissimo per i bei complimenti!!:-) ? una parte fondamentale, per me, la fotografia (tanto che vorrei tentare questa strada…) e quando ricevo complimenti rimango sempre un po’ incredula e mi inorgoglisco tantissimo…grazie ancora e buon weekend a te! Marta

  5. Rispondi

    Mari

    11 Giugno 2015

    Che bellissimo colore! porta allegria in tavola servire questi ravanellini sottaceti! Sfiziosi!
    Foto stupende, come sempre! <3

  6. Rispondi

    zia Consu

    11 Giugno 2015

    Anch’io cerco sempre di fare tutto da sola in casa, quindi mi trovate in perfetta armonia con il vostro pensiero :-)
    Quel vasetto lo assaggerei molto volentieri..gnam gnam

  7. Rispondi

    Margherita

    12 Giugno 2015

    Credo di non aver mangiato mai i ravanelli sotto aceto… mi dovrei vergognare? Si, forse si… Queste foto sono stupende ragazze, sono rimasta incantata! Buon we ed un bacione grosso!

  8. Rispondi

    Kiara

    12 Giugno 2015

    Ciao! Questa ricetta ? fantastica!!! Complimenti!!! Che foto splendide….
    Colgo l?occasione per invitarti a partecipare al mio nuovo contest! Puoi aderire con ricette etniche, vegetariane o lievitati. In palio ci sono regali magnifici, interamente realizzati a mano dalla mia amica Eleonora (ERCreazioni). Ti lascio il link cos? dai un?occhiata:
    http://www.kucinadikiara.it/2015/06/crezioni-in-kucina.html
    Un abbraccio!
    Chiara

    • Rispondi

      Marta e Mimma

      12 Giugno 2015

      Grazie Chiara! Cercheremo di non mancare

  9. Rispondi

    Ileana

    14 Giugno 2015

    Io non vivrei senza aceto. Anche in una semplice insalata io ne uso sempre tantissimo, infatti finisco sempre per aggiungerlo nel mio piatto, perch? non basta mai per me!
    Le conserve sott’aceto poi mi fanno impazzire..e adoro le conserve fatte in casa in generale, mi diverto sempre ad osservare la dispensa e a vederla piena di colori diversi :)
    ..ah, questi ravanelli li vorrei adesso per cena! Baci ragazze belle :**

  10. Rispondi

    Francesca P.

    14 Giugno 2015

    Io ci vedo bene anche il pepe rosa, guardando l’accostamento cromatico! :D Il colore ? splendido ed ? bello che il vasetto sia passato dalle mani di Virginia a voi…persone speciali, per ravanelli speciali! E quanto sono belli? Ricordate il mio pesto con le foglie? Ecco, mi avete fatto venire voglia di rifarlo! :-)

LEAVE A COMMENT

RELATED POSTS