Ciambella di orzo, mandorle e amarene

IMG_0085

Questa ?, molto sinceramente, una delle nostre migliori torte di sempre. Di quelle che se trovassimo le amarene fresche ogni giorno potremmo ripetere senza mai stancarcene. Ecco, le amarene: queste sono state un bellissimo e gradito?regalo di una collega della pi? grande di noi, che ci ha fatto avere le amarene dell’albero del suo giardino. Nobilitarle con un dolce di degno rispetto era d’obbligo. Volevamo qualcosa di diverso dalle solite amarene sciroppate o della classica confettura, ed in un non troppo caldo pomeriggio di fine primavera, durante il quale accendere il forno per sfornare un dolce era decisamente tollerabile (vista poi la merenda abbondante che ne ha seguito), ci siamo trovate ad abbozzare ricette per dar forma e consistenza ad una torta che potessimo non semplicemente immaginare. Abbiamo infilato il muso nel cassetto delle farine e deciso che, stavolta, sarebbe toccato a quella d’orzo essere protagonista. Per poi accompagnare le amarene, cos? acidule, serviva qualcosa che riuscisse a controbilanciarle senza risultare stucchevole, ed ? cos? che ci sono venute in soccorso le fidate mandorle: scelta pi? che azzeccata ? stata quella di usarne, per met? parte, di mandorle non pelate, che hanno reso la torta pi? rustica e aromatica. Ci chiediamo poi se sia stato merito del miele, o forse proprio di mandorle e amarene amalgamate tra loro, il profumo cos? intenso di questa torta. E, per elogiare ancora un dolce che ci ha conquistate, una menzione speciale?va alla sua sorprendente morbidezza: ci sentiamo infatti di affermare come si sciolga deliziosamente sotto la bocca. La scelta di uno stampo a ciambella, infine, era necessario per completare l’opera, che ogni torta che abbia la forma di una ciambella, sotto la campana dell’alzatina per i dolci da colazione, ci fa battere un po’ il cuore. Dopo tutto questo sproloquio, vi suggeriamo, vi invitiamo, vi imploriamo di rifarla, perch? questa possa conquistare anche voi! Se non dovessero esserci amarene nei paraggi, invitate ad unirsi un’altro frutto che condivida con queste una nota leggermente asprigna, magari dei lamponi, dei ribes, forse anche delle more e fra qualche tempo le susine, ma fatela!

IMG_0048

Ingredienti:
130g di farina di mandorle
80g di farina d’orzo (molino rossetto)
40g di farina di farro (molino rossetto)
140g di miele d’acacia
90g di yogurt bianco naturale
4 cucchiai di olio di riso
3 uova biologiche
10g di cremor tartaro
un pizzico di sale rosa dell’himalaya
200g di amarene fresche

IMG_0121

Preriscalda il forno a 180?C. Monta le uova?con il miele finch? saranno chiare e spumose.?Incorpora lo yogurt e l’olio di riso. Setaccia le?farine di mandorle, orzo e farro e incorporale?al composto di miele e uova con il cremor tartaro?e?il sale. Denocciola e taglia a met? le amarene.?Ungi uno stampo a ciambella e versa un terzo?dell?impasto. Aggiungi met? delle amarene, aggiungi un?altro terzo dell?impasto e distribuisci le amarene restanti. Copri con il resto dell?impasto e inforna per 30 – 35 minuti.

IMG_0128IMG_0001

Marta e Mimma

30 Comments

  1. Rispondi

    Chiara

    5 Giugno 2015

    Wow per come l’avete descritta mi avete fatto venire davvero una gran voglia di provarla!!! Un bacione

  2. Rispondi

    Francesca Q.

    5 Giugno 2015

    ecco….la bellezza. E immagino la bont?. <3

  3. Rispondi

    valentina

    5 Giugno 2015

    Ho l’acquolina, si vede? Poi con la scelta di farine che avete fatto mi trovate d’accordissima.
    Buon inizio week end.

  4. Rispondi

    tritabiscotti

    5 Giugno 2015

    Concordo con voi.. Gli stampi a ciambella hanno un che di affascinante sotto la campana dell’alzatina.. E le amarene, che io ancora non sono riuscita a trovare, nelle torte cosi ci stanno divinamente.. Le foto sono splendide, candide, in contrasto con il rosso vivo di questi splendidi frutti!
    Un abbraccio care!

  5. Rispondi

    Martina

    5 Giugno 2015

    Sto monitorando gli alberi da qualche giorno, e se gi? mi trovavo in uno stato di trepidante attesa … beh, certo con questa torta non mi avete facilitato la vita!!! :)
    Una dolce giornata e buon fine settimana

  6. Rispondi

    Ileana

    5 Giugno 2015

    Ecco, pochi dolci mi rendono felice quanto una ciambella! Se poi ? fatta con le farine che pi? amo e la frutta di stagione.. beh, gi? sapete che vorrei solo fare colazione con voi :))
    Queste foto sono stupende, Marta diventa sempre pi? brava..ed io adoro passare a trovarvi, sempre di pi?.
    Vi stringo forte :*

  7. Rispondi

    Miu

    5 Giugno 2015

    Ritorno con tanta voglia di restare e altrettanta di lasciarmi conquistare dalle vostre ricette. So di andar sul sicuro sapendo che i vostri dolci non saranno mai pesanti o stucchevoli. So che non avr? bisogno d’altro che della voglia di preparare il “vostro dolce”.
    A me batte sempre un po’ il cuore quando vedo queste foto e mi dico che tutti dovrebbero ammirarle e innamorarsi un po’!
    Vi abbraccio, cucciole, di un abbraccio morbido d’impasto con le mandorle! :)

  8. Rispondi

    Virginia

    5 Giugno 2015

    Ogni volta che vengo a trovarvi trovo delle foto sempre pi? belle!
    Questa ? la torta che avrei voluto sulla credenza questa mattina, da mangiare insieme al mio caff? bollente, e non escludo di prepararla in questi giorni, nonostante le temperature sahariane gi? al mattino ;-) Non preparo spesso le ciambelle, nonostante abbia almeno 3 stampi, per una questione di abitudine: quando si tratta di scegliere lo stampo, spesso la scelta ricade su quello circolare piccolo o sul cake, che ultimamente ? la mia mania ;-)
    Vi ho gi? detto che questa torta ? favolosa? Forse potrei anche procurarmi le amarene…
    Un bacio grande e buon finesettimana!

    • Rispondi

      Marta e Mimma

      5 Giugno 2015

      mia carissima Virginia, mi piacerebbe proprio sapere questa torta protagonista delle tue colazioni! Io, dal canto mio, non posso che spronarti a prepararla: sono sicura che ti piacerebbe da matti, e poi ? un buon modo per sfruttare l’acidulo delle amarene…e se le ciambelle non dovessero starti troppo simpatiche, sono sicura che anche in uno stampo da cake (che s?, ? anche la mia mania!) farebbe la sua degna figura. Sono curiosissima di sapere cosa ne pensi, quindi se dovessi ri-farla fammi sapere, che io l’ho adorata! Un bacio grandissimo:-)

  9. Rispondi

    Monica

    5 Giugno 2015

    Bella, colorata e sofficemente morbida? Cosa si pu? desiderare di pi?? Beh certamente che sia profumata, e viste le farine e le amarene non pu? che esserlo! E’ invitante e sprizza energia: ne vorrei un bel po’ di fette in questi giorni sempre di corsa, ma al momento posso rubarvele solo virtualmente! ;) un bacione e buon fine settimana <3

  10. Rispondi

    roberta morasco

    5 Giugno 2015

    Beh che meraviglia!!!! Io la farina d’orzo la adoro e le amarene pure!!!
    Spettacolo donne, io segno la ricetta!!! Baci!

  11. Rispondi

    Francesca P.

    5 Giugno 2015

    Che bellezza! Le torte che fanno bene alla pancia, al cuore e agli occhi! Amo anche il mobile-vassoio, cos? bianco, cos? nordico… :D La farina di orzo adesso non manca pi? nella mia dispensa, ? diventata “di famiglia”… mi piace tanto il suo profumo! Mi capita spesso di desiderare di salire su un aereo per raggiungervi e fare colazione insieme… e se usate anche le amarene fresche, potrei essere l? prima di quanto pensiate! :D

  12. Rispondi

    zia Consu

    5 Giugno 2015

    Quelle amarena hanno avuto una degna fine e questa ciambella ? un sogno…me la immaginer? domani mattina sulla mia tavola e vi penser? :-)
    Buon we <3

  13. Rispondi

    Mari

    5 Giugno 2015

    Non c’? nulla da fare, le ciliegie mettono subito allegria!! sar? per il loro colore sanguigno, per la dolcezza della polpa sugosa o perch? se ne viaggiano spesso in coppietta! Le adoro e adoro gi? questa torta! …con le mandorle! che bont?! :-)

  14. Rispondi

    Erica Di Paolo

    5 Giugno 2015

    Solo a leggere gli ingredienti mi viene da dire: ben detto e ben fatto, ragazze!!!! Mi fido sulla parola, anche perch? l’aspetto ? delizioso. Grande proposta che mi piacerebbe davvero assaggiare, mannaggia ^_^
    Vi abbraccio forte, sereno weekend.

  15. Rispondi

    ada

    6 Giugno 2015

    E’ stupenda questa ciambella. Effettivamente sotto la cupola sull’alzatina fa un figurone… e poi vogliamo mettere le amarene fresche e la selezione di farine? Bravissime e belle le foto :-)

  16. Rispondi

    Margherita

    6 Giugno 2015

    Che bello venire da queste parti, raccogliere il vostro entusiasmo e quello degli altri… ? tutto molto coinvolgente! Le amarene qui si trovano abbastanza facilmente, magari fra qualche settimana, ma direi che non dovrei avere nessuna difficolt? a provare questa torta, sono sicura che ? eccezionale!

  17. Rispondi

    Chiara

    7 Giugno 2015

    escono dallo schermo e rotolano sulla mia scrivania….troppo belle queste amarene ,fotogeniche e di certo perfette per il vostro dolce! Buona settimana, un bacione

  18. Rispondi

    Fabrizia

    7 Giugno 2015

    Bello pi? che mai tornar qui e sentirsi a casa..questa mattina raccoglievo ciliegie ed amarene insieme alla mia bambina e a veder lo splendore che ne avete fatto non ho parole..colgo la vostra ricetta ( incantatrice e piena di profumi!) e me la porto qui, lasciandovi un grande abbraccio in ringraziamento!
    Fabrizia

    • Rispondi

      Marta e Mimma

      7 Giugno 2015

      cara Fabrizia, non hai idea del sorriso che mi si dipinga sul volto ogni volta che leggo il tuo nome qui. Trovare la nostra torta sulla tua tavola sarebbe un regalo speciale e con le amarene raccolte con amore proprio da voi sar? certamente ancor pi? buona! un abbraccio grandissimo a te!

  19. Rispondi

    Laura

    7 Giugno 2015

    Questa torta ha dovuto aspettare troppo i miei complimenti, ma io e lei abbiamo amoreggiato tanto a distanza e anche se lontano dai fornelli ho studiato a lungo la lista degli ingredienti che mi fanno impazzire per particolarit? e personalit?! Quanto poi all’ingrediente principale, diciamo che me lo sono procurato direttamente dall’albero in compagnia di Rolando in persona!un bacio grande a voi… Marta cara, ma ci pensi che a breve non avremo piu la scuola come intermezzo ai nostri messaggi??

    • Rispondi

      Marta e Mimma

      7 Giugno 2015

      cara Laura, esordisco dicendoti che, per quanto riguarda me, la scuola non sar? pi? un intermezzo: ? la mia ultima estate “libera”, prima della maturit?, e la domenica sera nulla mi terr? dal condividere sotto i tuoi post i miei flussi di coscienza! per quanto riguarda la torta, sai bene quanto io sia timida, ma questa merita decisamente i tuoi complimenti e sapere che vi siate corteggiate a distanza mi riempie un po’ il petto d’orgoglio. E ancora, immagino che qualunque vicenda veda Rolando coinvolto abbia un buon fine, quindi, se dovessi prepararla, aspetto responsi!;-) ps: la torta di ricotta e gelsi, ah…non sono neanche riuscita a fotografarla…

      • Rispondi

        Laura

        7 Giugno 2015

        Eccomi di nuovo, la sera prima del mio ultimo giorno di scuola sono io a passare e ripassare di qua… Stavo pensando che se domani tra le tante torte che mi verranno offerte in assaggio dai miei alunni, c’? ne sar? una con le amarene nessuno mi toglier? dalla testa che ci sia il tuo zampino insieme a quello del caso, sorprendente!??

        • Rispondi

          Marta e Mimma

          7 Giugno 2015

          certo che sarebbe bello, se quell’alunna a offrirti una torta con le amarene potessi essere io!

  20. Rispondi

    ConUnPocoDiZucchero Elena

    8 Giugno 2015

    … ve la sto invidiando… uh si!!! :D

  21. Rispondi

    lucy

    8 Giugno 2015

    adorabile e davvero penso sia buonissima.ma come si fa a esistere a tutto questo rosso? ne ? prova anche il mio post!

  22. Rispondi

    Silvia

    8 Giugno 2015

    ? bellissima e voglio rifarla presto perch? me l’avete descritta cos? bene che mi manca solo assaggiarla!

  23. Rispondi

    gaia sera

    9 Giugno 2015

    Assolutamente irresistibile e incantata come sempre per le meravigliose foto ??

  24. Rispondi

    Simo

    9 Giugno 2015

    …che capolavoro ragazze! A parte la bellezza della torta che si gusta prima con gli occhi, voglio immaginare il sapore meraviglioso…
    Anche io ho appena fatto un cake rustico, piuttosto simile e l’ho trovato meraviglioso…salvo anche la vostra versione, grazie di cuore per averla proposta!
    bacione e buonissima serata

  25. Rispondi

    saltandoinpadella

    10 Giugno 2015

    Purtroppo non ho mai avuto il piacere di mangiare le amarene fresche, qua non si trovano. Peccato perch? se come dite sono un po’ asprigne allora sono proprio il tipo di frutto che piace a me, come i lamponi. L’aspetto ? davvero invitante, e mi incuriosisce la farina d’orzo. Non l’ho mai usata

LEAVE A COMMENT

RELATED POSTS