Cake d’avena al limone, miele e pistacchi

IMG_7830

Come si pu? ben immaginare, qui la festa della mamma ? quasi pari ad eventi come compleanni e simili. Che qui, questa mamma, si deve festeggiare e celebrare. Mi piace l’idea di coccolarla, il vedere quel sorriso un po’ commosso stampato sul suo viso ogni volta come se fosse la prima. E cos?, ? un po’ come se i ruoli si invertissero. Mi diverto a farla stare un po’ sulle spine, stuzzicandola e preannunciandole che s?, sar? un gran giorno! In realt? non abbiamo mai ben capito, se la festa della mamma sia l’8 maggio o la seconda domenica di maggio. Sono quelle date che un po’ ci confondono, come la pasqua. E siccome non volevo trovarmi sprovvista n? per l’uno n? per l’altro giorno, gioved? pomeriggio ho impastato i suoi biscotti preferiti, quelli di frolla, facendoglieli trovare per colazione e dicendole che era solo un assaggio della giornata che la avrebbe aspettata domenica. Le aspettative dunque erano alte. Sabato pomeriggio ho impastato una torta da colazione, semplice e profumata: volevo qualcosa che potesse accompagnare le sue mattine (ricordate mica che lei ? quella che senza dolcetto a colazione non sa stare?) e, soprattutto, volevo che fosse una torta inventata da me. Non so quali siano stati i principi astrali fondamentali e assoluti che mi abbiano convinta che “s?, di farina ne sarebbe bastata?cos?” e grazie a quali proporzioni io sia riuscita a bilanciare ingredienti liquidi e solidi, fatto sta che ho sperato in un miracolo, ho versato tutto nello stampo da plumcake e infornato fin quando la superficie affermava silenziosamente di averne abbastanza, di tutto quel caldo. Poi l’ho sfornata, messa in un vassoio e nascosta accuratamente nel mobile della mia stanza dove conservo tutte le caccavelle. Domenica mattina mi sono alzata presto, ho dato da mangiare ad un micio impaziente che pretendeva la sua pappa (senza il quale, per?, non mi sarei mai alzata), e ho iniziato a sistemare la lavastoviglie cercando di provocare un rumore il pi? silenzioso possibile. Poi la tovaglia, i papaveri, il t? caldo (rigorosamente verde e profumato alle rose, d’obbligo per la festa della mamma), le scodelle di yogurt, il barattolo dei fiocchi d’avena, un libro minuziosamente impacchettato e il vassoio con la torta. Nel frattempo, immaginavo?che la mamma fingesse di dormire per lasciarmi quanto pi? spazio possibile, e invece dormiva di un sonno profondo. Insomma, al fatidico e temuto momento dell’assaggio, la torta si ? presentata davvero buona, morbida e sofficissima, con un bel sentore di pistacchi. Il regalo, poi, ? stato decisamente apprezzato. Questo ? il ricordo di una torta parecchio buona, di una bella mattinata ed un augurio ad una mamma speciale.

IMG_7833

Ingredienti:
130g di farina di farro
70g di farina d’avena
50g di pistacchi
140g di miele d’acacia
100g di yogurt bianco intero
80g di olio extravergine d’oliva delicato
50g di succo di limone biologico
2?limoni biologici, la scorza grattugiata
3 uova biologiche
1 bustina di cremor tartaro

Procedimento:
In una ciotola monta le uova finch? saranno gonfie e spumose. Ci vorranno dai 3 ai 5 minuti. Aggiungi a filo l’olio, lo yogurt, il miele e il succo di limone. Aggiungi anche la scorza grattugiata dei limoni. In un food processor, trita i pistacchi fino a renderli fini quanto una farina. In una ciotola mescola la farina di farro, la farina di avena, i pistacchi tritati e il cremor tartaro. Setaccia gli ingredienti secchi sopra quelli liquidi e mescola dall’alto verso il basso. Versa l’impasto in uno stampo per plumcake precedentemente oliato e infarinato, poi inforna per circa 45 minuti o fin quando inserendo uno stuzzicadenti al centro della torta, questi risulter? asciutto.

Puoi decidere di glassare leggermente il cake (riducendo di 20g il miele nell’impasto) mescolando in una ciotola 4 cucchiai di zucchero a velo di canna con 1 cucchiaio di succo di limone: la torta avr? un profumo meravigliosamente agrumato!

IMG_7840

Marta e Mimma

9 Comments

  1. Rispondi

    Ileana

    11 Maggio 2015

    Sei speciale Marta, non finir? mai di dirtelo.

    ..e questo post ? talmente bello che non voglio rovinarlo con parole banali e scontate, quello che sto pensando lo sai, vero? :)

    Un abbraccio forte bellezze :*

  2. Rispondi

    Virginia

    11 Maggio 2015

    Dolcissima Marta, la mamma di sicuro sar? stata felicissima di tutte queste attenzioni. ? bello vedere come vi coccolate a vicenda ed ? una di quelle cose che fanno bene :-) preparare le sorprese di nascosto ? una di quelle cose che amo di pi? e quando da piccola improvvisavo la colazione facevo molto pi? rumore di ora, ma i miei rimanevano a letto aspettando che avessi finito per non rovinare la sorpresa ;-) che tenerezza…
    La torta ha un aspetto molto invitante e prima o poi comparir? anche tra le mie colazioni!
    Un bacio grande a entrambe e buona settimana!

  3. Rispondi

    Laura

    11 Maggio 2015

    Tutto ho proprio tutto per festeggiare con questa ricetta anch’io la mia mamma :-) Il modo che avete di darvi il cambio in cucina mi piace molto, siete speciali e io non altre parole!Un bacio a voi!

  4. Rispondi

    cosebuonediale

    11 Maggio 2015

    Tenerissima figlia e mamma doppiamente fortunata (per la figlia e per la torta!!! ) =)

  5. Rispondi

    paola

    11 Maggio 2015

    buono,buono,buono,come piace a me rustico e goloso

  6. Rispondi

    ConUnPocoDiZucchero Elena

    11 Maggio 2015

    quanto amore c’? qui…. <3

  7. Rispondi

    Emanuela

    12 Maggio 2015

    E cosa ci pu? essere di pi? bello di un dolce preparato con tanto amore? Non poteva che essere stupendo! Un abacio grande a due donne bellissime!

  8. Rispondi

    Marianna

    12 Maggio 2015

    Ciao Ragazze!!!! Amo molto questo tipo di torta?ho appena finito di assaggiare un plumcake con le ultime mele acquistate durante la fuga in montagna dello scorso week-end!!! Stampo anche questa ricetta Un abbraccio ad entrambe!!

  9. Rispondi

    Chiara

    13 Maggio 2015

    Va beh ma quanto ? fortunata questa mamma ad avere una figlia come te??? <3

LEAVE A COMMENT

RELATED POSTS