Torta salata di quinoa con biete, olive e capperi

IMG_6286

Anche se ci piacerebbe esserlo, non siamo tipe puntuali o estremamente organizzate. Ed ? per questo che alle 20.00 di ieri sera ci siamo trovate a sfornare in fretta e?furia questa torta salata per il giorno dopo, per il pic nic che non faremo e per una ricetta da proporvi in extremis. Ed ? anche per questo che, con gli occhi impastati di sonno, la pi? piccola di noi ha improvvisato qualche fotografia con un uomo di casa impaziente che non vedeva l’ora di buttarsi a capofitto sulla torta. Per? una conquista l’abbiamo fatta: siamo riuscite, mascherandola bene (oggi, sotto forma di farina!) a far mangiare la quinoa al pap?/marito che tanto la teme e che, per?, per questa potrebbe anche farci una piacevole abitudine. ? una torta molto semplice, con una pasta leggerissima e un ripieno di verdure, per?, molto saporito. D’altronde, ovunque ci siano capperi e olive ? un gran tripudio di sapori! ? una ricetta inventata dalla pi? grande di noi e l’abbiamo voluta lasciare cos?, senza arricchirla ulteriormente anche se, per una versione pi? ricca – e non vegana, a differenza di questa – si potrebbe pensare di aggiungere qualche acciuga quando si rosola la cipolla e/o formaggio. Insomma, noi oggi probabilmente stenderemo una grande tovaglia sul pavimento della camera da pranzo e improvviseremo la nostra gita fuori porta, tra un gatto che gironzoler? intorno miagolando e questa torta mancante di una fetta gi? mangiata da un uomo di casa goloso.

IMG_6293 copia 2Ingredienti:
120g di farina di tipo 1
50g di farina di quinoa
30g di farina integrale
40g di olio extravergine d’oliva
100g di acqua fredda
2g di sale integrale

4 cespi di biete
10 olive nere
2 cipolle bianche medie o 1 grande
2 cucchiai di salsa di pomodoro
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
1 cucchiaio abbondante di capperi sotto sale
sale integrale
pepe nero

IMG_6224

Procedimento:
In una ciotola unisci le farine e il sale e mescola bene. Fai una fontana, aggiungi olio e acqua, e impasta fino ad ottenere una pasta liscia ed omogenea. Copri con pellicola e lascia riposare in frigorifero per?un’ora.
Sciacqua i capperi e mettili ammollo in un po’ d’acqua. Denocciola le olive e tagliale a rondelle. Porta ad ebollizione poca acqua in una pentola e cuoci le biete per 5 minuti. Scolale e tagliale grossolanamente. Mettile su un colino e falle scolare bene dalla loro acqua, aiutandoti a strizzarle pressando con un cucchiaio o una forchetta. Affetta le cipolle e mettile in una casseruola e fai cuocere a fuoco alto in un po’ d’acqua fino a completo assorbimento. Abbassa la fiamma, aggiungi l’olio e lascia rosolare per 1 – 2 minuti. Unisci anche le biete tagliate e strizzate e la salsa di pomodoro. Aggiungi le olive e i capperi scolati dall’acqua in cui li avrai lasciati ammollo. Aggiusta di sale, se necessario, e pepe. Fai cuocere per circa 5 minuti. Lascia intiepidire.
Preriscalda il forno a 200?C. Dividi in due la pasta. Aiutandoti con un po’ di farina, stendi sottilmente la pasta?e ricopri con una delle due parti uno stampo rotondo da 20cm di diametro precedentemente oliato. Pratica dei buchi con i lembi di una forchetta sul fondo della pasta. Distribuisci il ripieno di biete, poi copri la torta con l’altro disco di pasta, sigillando bene i bordi con le dita ed eliminando l’eventuale pasta in eccesso. Spennella con poco olio. Inforna per 30 minuti. Lascia intiepidire prima di servire.

IMG_6312 copia

Marta e Mimma

26 Comments

  1. Rispondi

    valentina

    6 Aprile 2015

    Che ripieno ricco, mi Piave la quinoa nei dolci e nei salati, buona pasquetta !!! ???

    • Rispondi

      Marta e Mimma

      6 Aprile 2015

      Noi la adoriamo! Felice pasquetta anche a te!

  2. Rispondi

    Miu

    6 Aprile 2015

    Cuccciole ma com’? questa cosa della farina di quinoa? Non ne sapevo nulla… oh mamma mia, devo stare al passo… ho letto il titolo e ho pensato “perfetto la preparo per stasera”… e invece la quinoa che ho io ? quella “normale”! Ma sar? mai in grado io di ricambiare l’enormit? di informazioni che mi avete dato in quest’ultimo anno? :D
    Per noi sar? una Pasquetta dai parenti, ma giuro che oggi a pranzo penser? a questa bont?… e non avr? pace finch? non l’avr? fatta. Sono davvero curiosa di sapere com’? la farina di quinoa!
    Vi auguro una splendida giornata! :*

    • Rispondi

      Marta e Mimma

      6 Aprile 2015

      Roberta, ma quanto ti vogliamo bene? la farina di quinoa ? facilissima, basta tritarla finemente con un mixer e renderla della consistenza di una farina! altrimenti puoi sostituirla con la stessa quantit? di farina integrale o di tipo 1. Saremmo proprio felici di sapere che tu l’avessi ri-fatta:-) la farina di quinoa, comunque, ? molto amara, quindi va necessariamente “spezzata”: nei dolci, se vuoi mantenere la filosofia di una torta senza glutine, puoi spezzarla con quella di mandorle che ? molto dolce.
      noi passeremo – come sempre, d’altronde – una tranquilla pasquetta a casa, senza grandi arrostite di carne. Buona pasquetta dai parenti e buon tutto, un bacio grandissimo!

  3. Rispondi

    Paola

    6 Aprile 2015

    Ciao bellissime, che buona questa torta salata improvvisata! Vi auguro una splendida Pasquetta e vi abbraccio
    Paola

    • Rispondi

      Marta e Mimma

      6 Aprile 2015

      Grazie e buona pasquetta anche a te!

  4. Rispondi

    Francesca P.

    6 Aprile 2015

    La farina di quinoa ? in dispensa, ne ho due pacchi! ;-) Deve venire bene il ripieno con la bieta, cos? come con la scarola che cucino esattamente cos?, con capperi e olive! Con il sole di oggi, sarebbe bello arrivare al parco e trovarvi gi? l?, che tagliate questa torta sorridendo… prima, mentre passeggiavo nel verde, ho visto tante comitive mangiare allegramente e mi sono ripromessa di fare quanto prima dei cestini pieni di cose buone! E le verdure sono in prima fila… :-)

    • Rispondi

      Marta e Mimma

      7 Aprile 2015

      qui non possiamo non ridacchiare sotto i baffi (di gatto): questa torta salata, quando non ci sono le biete, la prepariamo proprio con la scarola, che in modo diverso a casa non la mangia nessuno. Organizziamo al pi? presto questo pic nic: noi pensiamo alla torta salata e tu ad un dolcetto (magari ubriaco)?

  5. Rispondi

    Christelle

    6 Aprile 2015

    Questo pasto mi sembra talmente buono! Grazie per dividere queste ricette squisite con noi, fa un buon pranzo con gli occhi !

  6. Rispondi

    Stefania FornoStar

    6 Aprile 2015

    Ho addirittura due pacchi di farina di quinoa che aspettano di essere utilizzati. Io l’adoro e adoro le torte salate!

  7. Rispondi

    Margherita

    7 Aprile 2015

    Che voglia questa torta salata ragazze! Mi ispira davvero tantissimo… vediamo se riesco a replicarla in un tempo non biblico! Un bacione grande e buona settimana!

  8. Rispondi

    Vanessa

    7 Aprile 2015

    La quinoa vestita da farina mi manca e sono proprio curiosa di provarla! Mi piace il ripieno che avete ideato e s?, anche le acciughe ci starebbero d’incanto! Anche qui il vento freddo ha reso impossibile un vero pic-nic… A pensarci, avremmo potuto improvvisarne uno in casa! I bimbi si sarebbero senz’altro divertiti, e anche la nostra gatta si sarebbe aggirata con sospetto! :) Un abbraccio!

  9. Rispondi

    Ilaria Guidi (Campi di Fragole per Sempre)

    7 Aprile 2015

    Bellissima ricetta care…interessante mix d’ingredienti…che bont?…siete sempre meravigliosamente originali…e le foto sono bellissime!!!!
    Un forte abbraccio!
    Ila

  10. Rispondi

    Erika

    7 Aprile 2015

    Ciao tesore! Avete trascorso una serena Pasqua? Questa torta salata ? uno spettacolo… perfetta per la Pasquetta fuori porta. Peccato che qui ci siamo 4 gradi, e le scampagnate non si riescono ancora a fare… un abbraccio e buona settimana! <3

  11. Rispondi

    LaGio'

    7 Aprile 2015

    Bella e buona!! Mi piace l’uso della farina di quinoa! Bravissime :-) un abbraccio

  12. Rispondi

    Enza Accardi

    7 Aprile 2015

    Solo a guardare cos? lo stomaco brontola e bussa chiedendo di essere riempito di tanta bont?. Capisco quindi se l’uomo di casa non vedeva l’ora di buttarsi….. solo a sentirne il profumo, che sto gi? immaginando. Brava la grande di casa e bravissima la pi? piccolina, come sempre la presentazione ? magnifica. Io poi adoro le torte salate ….. la vostra merita la lode. Abbraccissimi da me (e scusate il mio ritardo……. ma gli impegni non lasciano tregua! Siete sempre nel mio cuore …!!!)

  13. Rispondi

    manuela e silvia

    7 Aprile 2015

    Ciao! il tipo di torta che piace molto a Silvia! ci intriga il sapore amarognolo di questa verdura accoppiato con i classici pomodori, olive e capperi! Molto ricercata la base e sicuramente digeribile proprio per tutti. Brava!

  14. Rispondi

    Peanut

    7 Aprile 2015

    Ed eccola la torta salata che ha accompagnato il vostro picnic improvvisato (ma di sicuro mai quanto il mio!:D)! Sar? anche stata fatta all’ultimo, ma non gli manca proprio nulla! E sono completamente d’accordo che quando ci sono olive e capperi si pu? stare tranquilli!
    Un abbraccio super!

    • Rispondi

      Marta e Mimma

      7 Aprile 2015

      a breve anche la famosa “frittella”! Avevamo anche intenzione di apparecchiare per terra, poi l’idea che il micio potesse mettere il muso su tutto, ma proprio tutto, abbiamo pensato fosse il caso di evitare. Bacio grande a te!

  15. Rispondi

    alessia mirabella

    7 Aprile 2015

    Sono un paio di settimane che non mangio carne, mi sto avvicinando ad alcune preparazioni rustiche, semplici, con le ricette di una volta, quelle di mia nonna annotate su un taccuino ormai ingiallito… in fondo, se non ricordo male, la carne e pi? in generale i derivati animali si mangiavano nelle occasioni speciali, nei giorni di festa, o sbaglio? Nel resto dei giorni la cucina era semplice, colorata, coi prodotti della terra, i sapori venivano arricchiti da un buon olio evo, da olive, capperi, un po’ come avete fatto voi in questo caso. Bravissime, davvero….

  16. Rispondi

    Chiara

    7 Aprile 2015

    Biete capperi e olive…ma che ripieno goloso!!! :-))

  17. Rispondi

    fim?re

    7 Aprile 2015

    une jolie tourte bien app?tissante j’aime beaucoup
    bonne soir

  18. Rispondi

    zia Consu

    7 Aprile 2015

    Adoro la pasta matta e questo ripieno ? un vero schianto :-)
    Complimenti carissime e grazie di cuore x le parole che hai lasciato da me <3<3<3

  19. Rispondi

    Chiara

    7 Aprile 2015

    mi piace tutto dalguscio al ripieno, bravissime come sempre, siete riuscite anche stavolta a prendermi per la gola ! Un abbraccio grande

  20. Rispondi

    Silvana

    22 Marzo 2018

    Ciao che bella idea anche per il pranzo a lavoro…se dovessi x necessità farla in versione gluten Free..mi date un consiglio sulle farine da usare insieme a quella di quinoa. Grazie

LEAVE A COMMENT

RELATED POSTS