Linguine di kamut con pesto di foglie di carote

IMG_5934 copia

Continuano le ricette con gli scarti. ? buffo come sul blog appaia davvero raramente un piatto di pasta, considerando che, quasi ogni giorno, ne mangiamo uno a pranzo. Sar? che la pasta con la salsa di pomodoro – quella fatta in casa, imbottigliata?durante tutta?l’estate per risolvere i nostri pranzi veloci in inverno – non ? esattamente un piatto da postare sul blog. O ancora, il sabato e la domenica, quando abbiamo un po’ pi? tempo per preparare un condimento diverso, siamo solite non rinunciare mai ad abbinamenti tradizionali, semplici o gi? proposti qui. Questo pesto per? era necessario farlo: c’? da dire che in casa c’? un coniglietto, lo stesso che scatta le foto per il blog. Quattro mazzi di carote comprati al nostro caro mercato del biologico ogni sabato resistono soltanto fino a mercoled?. E siccome tutto quel verde dei mazzi non si trova a suo agio?nel sacchetto dell’organico, eccolo qui frullato con l’olio buono per condire la pasta. Dopo che Laura ci ha?messo qualche giorno fa la pulce nell’orecchio, era d’obbligo provarla. Il risultato ? un pesto niente male, fresco e aromatico. Questo ? quello che ne ? uscito fuori!IMG_5927 copia

Linguine di kamut con pesto di foglie di carote
Ingredienti:
320g di linguine di kamut
le foglie di 1 mazzo di carote
25g di gherigli di noce
120g di olio extravergine d’oliva
sale integrale
pepe nero

parmigiano, per servire (opzionale)

IMG_5918 copia

Procedimento:
Stacca le foglie con i loro gambi dal mazzo di carote e lavale. Elimina i gambi pi? duri e fibrosi. Scola e asciuga le foglie delle carote?con una centrifuga per insalata o con un panno. Mettile nel boccale di un minipimer con 50g di olio e inizia a frullare. Aggiungi anche i gherigli e continua a frullare a lungo finch? il pesto sar? liscio e omogeneo, aggiungendo a filo il resto dell’olio. Aggiusta di sale e pepe. Nel frattempo, cuoci le linguine in abbondante acqua salata. In una ciotola?mescola 4 cucchiai di pesto (o quanto ti piace) e 2 mestoli dell’acqua di cottura della pasta. Scola le linguine al dente, poi condiscile con il pesto diluito con l’acqua di cottura. Servi con del parmigiano, se gradisci.

IMG_5946 copiaIMG_5914

Marta e Mimma

22 Comments

  1. Rispondi

    Chiara

    30 Marzo 2015

    l’idea ? fantastica, tutta da copiare ! Buona settimana carissime, un bacione !

  2. Rispondi

    Virginia

    30 Marzo 2015

    Il pesto permwtte di utilizzare molti scarti creando un piatto dal nulla. Sono proprio contenta che anche voi parliate di cucina del recupero perch? ? un argomento che mi sta a cuore :-)
    Io non mangio spesso la pasta, ma questo pesto mi intriga molto e lo vorrei provare. Sono sicura che ? buono anche con i crackers o i grissini ;-)
    Un bacione e buona sertimana!

    • Rispondi

      Marta e Mimma

      30 Marzo 2015

      Io la mangio piuttosto frequentemente (anche perch? l’uomo di casa ? un fanatico e non pu? farne a meno), anche se devo dire che mangiarla spesso mi viene un po’ a noia. Il sabato e la domenica, invece, la mangio raramente perch? mi piace variare, magari con un’insalata ricca o qualcosa che si discosti dalla mia quotidianit?!
      Penso proprio che con dei grissini o crackers stia davvero bene, io d’altronde i pat?, le creme e i pesti li amo proprio cos?. Buona settimana a te e un bacio! Marta

  3. Rispondi

    Emanuela

    30 Marzo 2015

    Ho sempre voluto adoperarle quell foglie di carote ma non l’ho mai fatto! Adesso credo che sia giunto il momento!!! Bacio.

  4. Rispondi

    Ilaria Guidi (Campi di Fragole per Sempre)

    30 Marzo 2015

    Buongiorno bellissime donne!!! Ricetta davvero fantastica ed originale!! E foto bellissime…
    Vi abbraccio care :)

  5. Rispondi

    Enrica

    30 Marzo 2015

    Amo la cucina di recupero ed il vostro piatto di pasta deve essere squisito, ho usato varie volte la barbetta di carote e mi piace per il suo sapore fresco ed aromatico…brave donne!

  6. Rispondi

    alessia mirabella

    30 Marzo 2015

    Sapete gi? quello che penso sulla cucina del recupero…. quello che non sapevo io invece ? la predilezione di Marta per le carote. Anch’io le amo, ne ho sempre qualcuna pulita pronta all’angolo della cucina. E sono contenta che il mio secondo bambino le apprezzi tanto quanto me. Questo piatto ? meraviglioso, ne immagino il sapore con le noci e il parmigiano a valorizzare il tutto. Che belle che siete!

    • Rispondi

      Marta e Mimma

      30 Marzo 2015

      oh, Alessia, non hai idea di quanto io possa amare le carote! credo di amarle cos? tanto che un giorno finir? per non riuscire a mangiarle pi?, viste le scorpacciate che ne sto facendo in questi anni. regalami un mazzo di carote piuttosto che un mazzo di fiori e sar? felice – c’? proprio una scena di un film dove succede: io non potrei esserne pi? gioiosa -. E, ovviamente, io che sono l’amante delle carote sono quella che ha apprezzato di pi? in casa.
      sei bella tu, un bacione! Marta

  7. Rispondi

    e il basilico

    30 Marzo 2015

    Ma che ricetta insolita e originale, mi piace moltissimo, complimenti. La cucina di recupero mi affascina sempre tantissimo. A presto. eleonora

  8. Rispondi

    Laura

    30 Marzo 2015

    Ma io sono onorata! Perch? non avevo capito di essere stata addirittura una ‘musa’: che bello e che onore!!!Ma le coincidenze non finiscono qui :-D perch? l’altro giorno mentre frullavo foglie di ravanelli per un pesto tradizionale, mi sono ritrovata ad eseguire un pesto diverso con le foglie di carote che si ? rivelato di gran lunga pi? aromatico e fresco di quello che stavo facendo. Il mio ingrediente forte sono state le mandorle ma poi non ho resistito e ho lasciato scivolare una sapidit? in pi?? il fieno greco!!!!Prometto che ve parler? presto!un bacio a voi, coppia meravigliosa!

    • Rispondi

      Marta e Mimma

      30 Marzo 2015

      Ebbene si, mia cara Laura! Dopo averci rivelato quanto fosse buono, la ricetta era da provare subito. ma, ci leggi forse nel pensiero? quello di foglie di ravanelli era un’altro dei tanti pesti che volevamo provare, peccato non trovarli spesso con delle foglie particolarmente fresche al solito mercato bio.
      Dici fieno greco e mi viene da ridere, perch? l’uomo di casa lo usa per unguenti strani e lascia il vasetto che lo contiene sempre per la cucina, trovandosi a subire le mie lamentele. la prossima volta allora glielo faccio lasciare sul piano di lavoro cos? mi metto all’opera, eh! baci grandi!

  9. Rispondi

    MARI

    30 Marzo 2015

    Ahh! che delizia! l’avete fatto con le noci! lo devo assolutamente provare!
    di solito uso i pinoli o gli anacardi! Alternativa mooolto sfiziosa!!! :-D

  10. Rispondi

    zia Consu

    30 Marzo 2015

    Appena mi capitano sotto mano le carote dell’orto so gi? che fine fargli fare ^_*

  11. Rispondi

    paola

    30 Marzo 2015

    bravissima,che bel rimedio per non buttare via proprio niente,goloso pesto

  12. Rispondi

    speedy70

    31 Marzo 2015

    Una deliziosa idea questo pesto, complimenti, una bont?!!!!

  13. Rispondi

    notedicioccolato

    31 Marzo 2015

    basterebbe la pasta di kamut per solleticare le mie papille
    curiosissima di sperimentare quel pesto, non me lo sarei mai immaginata con le foglie di carote
    un bacio, buona giornata

  14. Rispondi

    Chiara

    31 Marzo 2015

    Il problema ? che qui le carote me le danno gi? senza foglie…prover? a cercare meglio al mercato! Un bacetto

  15. Rispondi

    Erica Di Paolo

    31 Marzo 2015

    La cosa che maggiormente mi spiace, nel comprare le carote senza ciuffo, ? che non posso farne del pesto. Trovo sia meraviglioso e voi ne avete proposto una versione irresistibile.
    Brave ragazze, sempre al top ;)

  16. Rispondi

    Mila

    31 Marzo 2015

    Bella questa ricetta anche e soprattutto perch? si limitnao gli sprechi!!! Complimenti

  17. Rispondi

    Ileana

    31 Marzo 2015

    Ci tengo a dirvi che non mi perdo mai un vostro post, mai.
    Questa settimana, con la Pasqua in arrivo e troppi impegni accumulati, sto facendo fatica a ricominciare la vita di tutti i giorni, ma tra qualche giorno torner? a respirare e riuscir? ad organizzare meglio il tempo :)
    Questo pesto lo adoro, ? delizioso e poi adoro questo tipo di ricette per evitare gli sprechi.
    Ah, adoro anche il succo di mela concentrato, solitamente lo compro al negozio bio e lo utilizzo spesso nei dolci, ma mi avete messo una voglia di provarlo!!
    Vi abbraccio bellissime :*

  18. Rispondi

    Alice

    2 Aprile 2015

    Un’ottima idea, visto che sono anche io un po’ coniglietto! Mi avevano detto che con le foglie delle carote si possono fare anche delle buone frittate, ma alla pasta non avevo mai pensato. La vostra fa davvero gola, con l’aggiunta delle noci che mi piacciono tanto…e cos? anche il cestino dell’organico non si riempie subito! :-)

  19. Rispondi

    valentina

    4 Aprile 2015

    Che idea ed ingrediente curioso, e com’?? ? buono?

LEAVE A COMMENT

RELATED POSTS