Browsing Tag

anguria

Chia fresca con estratto di frutta e verdura // Fresh juice chia fresca

This post was made in partnership with Panasonic

(English recipe below) Siamo tornate da due settimane dal nostro viaggio a Praga (e vi promettiamo che venerdì arriverà un post colmo di fotografie e consigli) eppure tutto ciò che abbiamo fatto, oltre che portare a termine un paio di lavori, è stato programmare altre vacanze. Succede soltanto a noi che, più ci capita di partire e prendere l’aereo, più sentiamo il bisogno di farlo sempre più frequentemente? Nel frattempo, mentre riordiniamo le idee e cerchiamo una nuova meta verso la quale approdare, il modo migliore per staccare la spina è chiudere tutto e trascorrere un po’ di tempo al mare.

Questi ultimi giorni, qui in Sicilia (ma abbiamo visto un po’ in tutta Italia) sono stati davvero roventi. Abbiamo dovuto necessariamente investire un po’ di soldi in un nuovo ventilatore (perché sì, praticamente i ventilatori in casa nostra hanno un tempo di vita di massimo due anni e, nonostante viviamo in Sicilia da tutta la vita, non abbiamo un condizionatore a casa) e nutrirci di cibo fresco e leggero.

Ed ecco che, in questa estate bollente, l’estrattore sembrerebbe essere la panacea per tutti i mali. Pensate a succhi freschi, ricchi di vitamine, magari perfetti anche da congelare e trasformare in ghiaccioli o semplicemente da tenere in frigo e bere all’occasione ogni qualvolta che ci si sente un po’ a terra! Quando perciò abbiamo ricevuto questo estrattore Panasonic, già sapevamo che la nostra estate avrebbe avuto tutt’altro sapore e sarebbe stata decisamente più facile da affrontare. Oltre ad essere davvero un bell’oggetto da tenere in cucina (perché, diciamocelo, anche l’occhio ha la sua parte!) e a girare davvero lentamente, altro bonus point è il fatto che non contiene lame, così che il succo non si ossidi velocemente.

Una piccola precisazione da fare sugli estrattori, è necessaria: quando preparate un estratto, ricordate sempre di non usare semplicemente frutta, ma di aggiungere sempre una buona parte di verdure. Questo perché un estratto di sola frutta tende ad avere un indice glicemico, in quanto viene privato delle fibre del frutto stesso che saziano più a lungo. Ecco perché, nel caso della nostra chia fresca (che, per chi non lo sapesse, altro non è che una “limonata” ai semi di chia), l’utilizzo di verdure come lattuga romana e cetriolo, frutta molto acquosa come anguria e ananas (così da perdere meno fibre possibili!) e, soprattutto, l’utilizzo di semi di chia che aggiungono fibre, sono fonte di proteine e acidi grassi omega-3 e che quindi saziano più facilmente e abbassano l’indice glicemico, rende questi estratti non solo rinfrescanti e ideali durante le afose giornate estive, ma estremamente salutari!

Tutto quello che ci basta, quindi, in questi giorni, è afferrare una di queste bottigliette, infilarla nella borsa del mare insieme ad un telo e una ciotola di fretta fresca, e guidare fino alla spiaggia per goderci un po’ di sana pace, farci accarezzare dalla brezza marina, rilassarci, perderci nel rumore delle onde e brindare alla giornata appena trascorsa. (altro…)

Insalata di anguria, menta e feta

IMG_4302Metti una calda giornata estiva. Una di quelle bollenti, in cui il pensiero di accendere fornelli o qualsiasi fonte di calore “saltami addosso”. Metti anche che l’uomo di casa, prima di uscire, ti dica “io oggi non verr? a pranzo” e che allora la tua testa voli subito a quella mezza feta aperta che basta giusto per due (l’abbiamo detto, che ? la nostra ossessione estiva) e all’idea di preparare l’insalata che avevi adocchiato da un bel po’ di tempo un po’ ovunque. Dunque deciso, a pranzo insalata di anguria, feta e rucola, e magari scongeli anche quegli ultimi due bagel rimasti in freezer dall’ultima – che sar? stata circa la quinta volta? – volta che li hai infornati. Nessuno sforzo, massima resa, no? Cos? vaghi tutta la mattinata per la casa senza una meta precisa, trascinandoti il ventilatore in qualunque stanza tu vada. Insomma, si fa ora di pranzo e decidi allora di compiere uno spregiudicato atto di uccisione nei confronti dell’anguria, infilzando con decisione il suo pancione verde con un coltello affilato. La tagli, la pulisci e la tagli ancora a fettine. Emulsioni velocemente olio e succo di lime, condisci tutto, dividi in due piatti, sbricioli la feta e cospargi con un po’ di menta. Nel frattempo tosti velocemente anche quei due bagel che avevi tirato fuori qualche ora prima (che, visto il caldo, sono belli che scongelati). Ti decidi anche a scattare due foto, che se risulta vincente la pubblichi anche sul blog. E mentre maledici mentalmente la tenda che ha tirato gi? tua madre di mattina, che proietta una brutta ombra, squilla il telefono. Corri a rispondere, con la macchina fotografica fra le mani e un’insalata che aspetta di essere fotografata: “Marta, sono pap?, sto tornando a casa”…adesso, mi si vuole pure chiedere perch? io sia perennemente stressata?! (altro…)