Pancakes salati di piselli con tzatziki // Savory green pea pancakes with tzatziki

Siamo certe che molti dei nostri lettori siano come noi: appena vediamo una novità sui banchi dei supermercati biologici, dobbiamo subito metterci le mani sopra. Non importa se non abbiamo idea di cosa sia, come utilizzarlo o che sapore abbia, noi nel dubbio la mettiamo nel carrello. E questo è quello che è successo l’anno scorso quando, di fronte ad un pacco di farina di piselli verdi, abbiamo subito dovuto comprarla.

Abbiamo provato più volte ad usarla come avremmo fatto con la farina di ceci, ma il risultato è sempre stato piuttosto deludente: a differenza, infatti, di quella di ceci, non è altrettanto assorbente e tutto ciò che abbiamo provato a cucinare finiva spesso per essere troppo cotto o troppo secco e a spezzarsi facilmente.

Ieri sera, dopo aver quindi lasciato per quasi un anno quel pacchetto di farina di piselli mezzo usato nella nostra dispensa, in cerca di qualcosa da preparare per cena, lo abbiamo ritrovato lì in dispensa a farci l’occhiolino e dirci che era il caso di darle un altro tentativo, o presto avremmo dovuto vedercela con l’estate e le fastidiose farfalline che, ogni tot, decidono di costruire famiglia nei nostri pacchetti di farina.

L’idea iniziale era quella di prepararci delle crepes alternative a quelle di ceci che spesso prepariamo, ma l’impasto era decisamente troppo denso perché potesse diventare una bella crêpe sottile e morbida e, viste le esperienze precedenti, sapevamo che non avremmo potuto aggiungere altra acqua o sarebbe stato impossibile cuocerle in padella e che si sarebbero spezzate immediatamente non appena avremmo provato a girarle. Però ormai l’impasto era quello, avevamo usato la tanto temuta farina di piselli e non avevamo intenzione che ci passasse per la testa l’idea di gettare tutto dentro il cesto della spazzatura (odiamo davvero lo spreco di cibo). Quindi insomma, abbiamo provato a cuocere questo impasto piuttosto denso – sembra, piuttosto, quello di una torta – senza però farlo diventare crêpe ma lasciando che diventasse, piuttosto, una frittella: ed è così che è successa la magia.

Ci siamo innamorate talmente tanto di questi pancakes (come è possibile che non ci avessimo pensato prima?!) da cucinarli nuovamente oggi a pranzo, insaporendo ancor di più l’impasto “base” che prevedeva niente di più che farina di piselli, acqua, poco arrowroot e un goccio d’olio con dei cipollotti tagliati finemente – sono i nostri “eroi” in cucina e troviamo che tutto risulti migliore con un piccolo cipollotto dentro – e delle foglie di timo. Per il condimento, invece, abbiamo mantenuto lo stesso che avevamo preparato ieri sera e che era risultato vincente: un semplice tzatziki veg con il nostro yogurt di anacardi che, essendo molto fresco, cremoso e leggermente “tangy” è l’accompagnamento perfetto per un pancake a base di farina di legumi (che risultano sempre un po’ “pesanti”) e, soprattutto, nel caso di uno a base di farina di piselli per la sua naturale dolcezza. Asparagi grigliati – non possiamo farne proprio a meno per ora -, avocado e ravanelli hanno completato il tutto.

Insomma, se anche voi avete un pacchetto di farina di piselli comprato durante un raptus di “oh! una cosa nuova! devo averla!” lasciato a morire in dispensa, rispolveratelo e dategli un’altra chance e se, invece, non ce l’avete, corretelo a comprarlo perché questi pancakes vi salveranno davvero la cena (ma anche il pranzo veloce, il brunch o l’aperitivo) in quelle giornate durante le quali non avete idea di cosa cucinare e avete ben poco in frigorifero!

PANCAKES DI FARINA DI PISELLI CON TZATZIKI VEG
Vegan, Senza Glutine, Senza Soia, Senza Grani
PORZIONI: 4
NOTE: Noi abbiamo usato il nostro yogurt vegano di anacardi per preparare lo tzatziki ed è risultato perfetto, ma potete tranquillamente usare qualsiasi altro yogurt non dolcificato.

Ingredienti:
per i pancakes:
200g di farina di piselli
20g di arrowroot o fecola di patate
380g di acqua
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva + un po’ per cuocere
2 cipollotti
1 cucchiaino di timo secco
1 cucchiaino di bicarbonato
1/2 cucchiaino di sale

per lo tzatziki:
250g di yogurt vegetale (noi abbiamo usato il nostro di anacardi)
2 cetrioli
1 cucchiaio di menta tritata
1 cucchiaio di succo di limone
1 cucchiaino di origano secco
sale rosa dell’himalaya
pepe nero

per servire:
asparagi grigliati
avocado
ravanelli

Procedimento:
In una ciotola mescola la farina di piselli con l’arrowroot (o fecola di patate). Aggiungi l’acqua e l’olio e mescola fino ad ottenere un impasto abbastanza denso e senza grumi. Lascia riposare per un paio d’ore (questo massaggio è opzionale, ma in questo modo aumenterai la digeribilità dei pancakes).

Aggiungi il sale, i cipollotti affettati e il timo secco all’impasto dei pancakes e mescola bene. Ungi una padella con un po’ d’olio e, quando sarà ben calda, versa 1 o 2 cucchiai di impasto sulla superficie della padella, appiattendo un po’ l’impasto con il cucchiaio. Cuoci per 2 – 3 minuti, poi gira i pancakes e cuoci per ancora 1 o 2 minuti. Procedi in questo modo, avendo cura di ungere sempre la padella, finché l’impasto sarà finito.

Nel frattempo, prepara lo tzatziki: grattugia 2 cetrioli, poi mettili in un canovaccio e spremi bene così da far uscire l’acqua. Metti la polpa dei cetrioli ben strizzata in una ciotola e mescolala con lo yogurt, il succo di limone, la menta tritata, l’origano, sale e pepe. Se desideri, puoi aggiungere un piccolo spicchio d’aglio grattugiato.

Servi i pancakes con lo tzatziki, degli asparagi grigliati, dell’avocado condito con succo di limone e sale e dei ravanelli affettati.

9 Comments

  1. Rispondi

    Antonella Pagliaroli

    17 maggio 2017

    Che fameeeeeeeeeeee! Le foto sono stupende e questo piatto davvero troppo invitante! Io sono dipendente dallo tzatziki, ditemi la verità, questo tzatziki di anacardi vi fa sentire nostalgia di quello “normale”? Perché dalle foto pare che non abbia proprio nulla da invidiare *_* Poi in privato vi chiederò il link per i fermenti che avete comprato su Amazon e usato per lo yogurt di anacardi, che mi sono ripromessa di fare quanto prima ;)

    • Rispondi

      Marta e Mimma

      17 maggio 2017

      Antonella bellissima <3 te lo diciamo sinceramente: questo tzatziki potrebbe tranquillamente passare per uno "classico" senza che nessuno se ne renda conto (quel goccio di succo di limone che abbiamo aggiunto bilancia perfettamente tutti i sapori e lo troviamo essere davvero indispensabile). Quanto allo yogurt, chiedi quando vuoi bellezza!

  2. Rispondi

    zia consu

    17 maggio 2017

    Ho giusto della farina di piselli da smaltire…questi pancakes cadono proprio a fagiolo..o dovrei dire a baccello??
    Kisses

  3. Rispondi

    Valentina | The Blue Bride

    17 maggio 2017

    Adoro pancakes (e waffles) salati, più di quelli dolci!! Questi sembrano meravigliosi :D Dubito di trovare la farina di piselli qui, ma magari trovo i piselli secchi e la farina me la fo nel vitamix ;)

  4. Rispondi

    saltandoinpadella

    18 maggio 2017

    Mi sono proprio imbattuta in un pacco di farina di piselli pochi giorni fa e stavo quasi per comprarlo. Poi ho pensato tutti gli altri sacchetti che devo ancora finire e che riempiono la dispensa quindi alla fine ho lasciato stare. Ora però mi avete fatto venire voglia di tornare per comprarlo ;-)

  5. Rispondi

    Silvia Brisi

    18 maggio 2017

    Bella ricetta, fresca, profumata, mi piace da matti!!
    Buona serata!

  6. Rispondi

    Eli

    19 maggio 2017

    Leggendo il post ho pensato…allora non sono l’unica! Davanti alla farine poi non riesco proprio a contenermi: ho più farine che vestiti nell’armadio, e non sto esagerando :-P E ogni volta che preparo un dolce o un pane riesco pure a dire: ah, se avessi quella tal farina… Quindi dovete scusarmi se per stavolta ammiro e basta ;-) Anzi, se avete consigli per la farina di semi di canapa fatemi un fischio ;-))

  7. Rispondi

    federica

    3 luglio 2017

    li ho fatti ieri e sono venuti un successone! li ho fatti un po’ piu’ grandi, tipo crepe, buonissimi. una domanda pero’. negli ingredienti indichi il bicarbonato, ma non dici quando usarlo. io l’ho aggiunto a mix di farina di piselli+fecola di patate+acqua+olio subito all’inizio e poi ho lasciato riposare il tutto. era giusto? o avrei dovuto aggiungerlo dopo averlo fatto riposare, insieme al sale?

    • Rispondi

      Marta e Mimma

      3 luglio 2017

      Ciao Federica, grazie mille per il tuo commento! procediamo ad aggiustare il testo della ricetta al più presto! Noi solitamente lo mettiamo insieme al sale, ma non credo che faccia molta differenza. Abbiamo scoperto inoltre che, in base alla farina di piselli usata (la differenza sta nel fatto che sia decorticata o meno) si riescono ad ottenere o dei pancakes belli alti e soffici o delle crepes super sottili da farcire come più si piace. A presto!

LEAVE A COMMENT

RELATED POSTS