Vellutata di finocchi e miso con lenticchie al limone // Miso fennel soup with lemony lentils

Vi è mai capitato di essere talmente ossessionati da una ricetta da prepararla e mangiarla almeno una volta al giorno? A noi sì, e anche piuttosto spesso. È successo, per esempio, nel caso di questa insalata o di questo hummus, e adesso tocca alla nostra nuova zuppa preferita.

In questi giorni di insolito e decisamente poco simpatico freddo (percepita 4 gradi, a Palermo, per una settimana è un evento davvero raro), tutto ciò di cui abbiamo sentito il bisogno è stato cibo caldo e confortante, perciò pasti come porridge fumanti, tea e infusi bollenti, cioccolate calde con mille superfood dentro, verdure arrosto e zuppe o vellutate che potessero alleviare un po’ il gelo esterno sono stati i benvenuti.

La vellutata di cui vi parliamo oggi è un’altra delle meraviglie preparate dalle sapienti mani di Susanna al corso tenuto a Milano quasi un mese fa. È cremosa, ricca grazie al latte di cocco e fa bene al pancino grazie a tutti i probiotici del miso (ecco, qualora stesse cercando ancora un paio di ricettine per riprendervi da tutto il pandoro mangiato a Natale e Capodanno, questa fra proprio al caso vostro).

La ricetta, poi, è così semplice e davvero poco “impegnativa” (non dovrete stare nemmeno a soffriggere o mescolare, basta dimenticarvi le verdure in forno per una mezzoretta, poi una frullatina e via!) che conquisterà anche il più pigro in cucina. La dolcezza del finocchio arrosto e del latte di cocco – che, inoltre, conferisce cremosità senza bisogno di aggiungere ingredienti come panna o patate – si sposa perfettamente con il gusto agre e pungente del miso. Aggiungete poi un pezzetto di zenzero e, oltre ad avere una pietanza nutrizionalmente fantastica per la quale il vostro stomaco vi ringrazierà di certo, renderete tutto ancora più equilibrato.

Tornate da Milano, quindi, non abbiamo fatto altro che frullare in continuazione finocchi arrosto e, per renderla un pasto leggero ma completo, aggiunto un paio di cucchiai di lenticchie beluga al limone (e, volendo, anche una fetta di pane di farro integrale di pasta madre), ma sono totalmente opzionali. Al contrario, se lo avete per le mani, vi consigliamo caldamente di aggiungere qualche ciuffetto di aneto e, magari, per un po’ di croccantezza, un misto di semi come canapa e girasole (ma anche zucca e sesamo nero!).

VELLUTATA DI FINOCCHI E MISO CON LENTICCHIE BELUGA AL LIMONE
Vegano, Senza Glutine, Senza Grani, Senza Lattosio
Porzioni: 
4

Ingredienti:
2 finocchi grandi
2 cipolle dorata medie
400g di latte di cocco
300g di acqua
2 cucchiai di miso di riso integrale
1 pezzo di zenzero da 5cm
1 cucchiaio d’olio extravergine d’oliva
sale rosa dell’himalaya

100g di lenticchie beluga
2 cucchiai di aneto
1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
1 cucchiaio di semi di girasole
1 cucchiai0 di semi di canapa
1 cucchiaio di succo di limone
la scorza di un limone grattugiata
sale rosa dell’himalaya

Procedimento:
Preriscalda il forno a 200°C. Taglia i finocchi e le cipolle in piccoli spicchi, condiscile con l’olio e un pizzico di sale rosa dell’himalaya e lasciale arrostire in forno per 25 – 30 minuti o finché saranno cotte.

Nel frattempo, sciacqua bene le lenticchie e mettile in un pentolino coprendole con acqua fredda. Portale a bollore e sala soltanto a fine cottura. Scolale e condiscile con l’olio, il succo di limone e la scorza del limone.

Quando mancherà poco affinché le verdure siano completamente cotte, scalda l’acqua in un bollitore. Nel boccale di un frullatore metti le verdure arrosto, il miso, il latte di cocco, lo zenzero e metà dell’acqua e frulla fino ad ottenere una crema liscia. Aggiungi il resto dell’acqua in base a quanto densa vuoi sia la zuppa e frulla ancora aggiungendo, se necessario, un pizzico di sale.

Dividi in quattro ciotole, aggiungi le lenticchie, i semi e l’aneto e servi.

ROASTED FENNEL MISO SOUP WITH LEMONY LENTILS
Vegan, Gluten free, Grain free, Dairy free
SERVES: 4

Ingredients:
2 big fennels
2 medium white onions
400g coconut milk
300g water
2 tbsp brown rice miso
1 5cm piece of ginger
1 tbsp olive oil
pink himalayan salt

100g black beluga lentils
2 tbsp fresh dill
1 tbsp olive oil
1 tbsp lemon juice
1 tbsp sunflower seeds
1 tbsp hemp hearts
the grated zest of 1 lemon
pink himalayan salt

Method:
Preheat oven to 200°C. Chop fennel and onion, season with olive oil and salt and roast them into the oven for about 25 – 30 minutes or until tender.

In the meantime, rinse very well the lentils, then place them in a pan and cover with cold water. Bring to boil and cook for 20 minutes, adding salt just at the end. Rinse and dry the lentils, then season them with olive oil, lemon juice and the zest of the lemon.

When veggies are almost cooked, warm water in a boiler. Put cooked veggies, miso, ginger, coconut milk and half of the water in a blender and blend them until creamy. Add the rest of the water deciding how much creamy do you want the soup to be.

Serve warm topping with lentils, seeds and fresh dill.

Marta e Mimma

14 Comments

  1. Rispondi

    tizi

    20 gennaio 2017

    anche qui in toscana il freddo si è sentito eccome, specialmente le scorse settimane quando la temperatura è scesa spesso sotto lo zero! un piatto così è davvero quello che ci vuole per affrontare questo inverno gelido, ha dei colori molto belli e sarei curiosissima di affondare il cucchiaio in quella crema meravigliosa e piena di ingredienti che fanno benissimo alle salute!
    un bacione care, buon weekend!

    • Rispondi

      Marta e Mimma

      20 gennaio 2017

      se poi consideri che noi siamo abituate ad avere come minime, qui in città, 10 gradi puoi ben capire quanto il freddo ci abbia prese sottopiede! Questa zuppa è superficile da fare e, ti dirò, la sua base (latte di cocco + zenzero + miso) si presta bene anche ad altre verdure: basta sostituire i finocchi con, magari, della zucca o delle carote o delle barbabietole o, perché no, anche dei broccoli arrosto e in poco e niente hai preparato una zuppa fantastica, sempre diversa e sanissima ogni volta. Bacio a te e buon we!

  2. Rispondi

    zia consu

    20 gennaio 2017

    Mi ispirano tantissimo questi sapori miscelati insieme :-P Non vedo l’ora di andare al mercato lunedì x acquistare i finocchi e provarla :-)
    Buon we ragazze e grazie x la condivisione ^_^

    • Rispondi

      Marta e Mimma

      23 gennaio 2017

      grazie a te e se dovessi provarla siamo davvero curiose di sapere cosa ne pensi!

  3. Rispondi

    Chiara

    20 gennaio 2017

    qui la bora ha soffiato fortissimo (150km/ora) e una zuppa è d’obbligo! Bella la vostra, non ho mai assaggiato il miso ma mi fido…

    • Rispondi

      Marta e Mimma

      23 gennaio 2017

      ci sono vari tipi di miso, quello che abbiamo usato qui ha un gusto forte e pungente… ricorda la tamari ma è molto più buono (e nutriente)! :-)

  4. Rispondi

    raffaella

    21 gennaio 2017

    Io sono al nord e sotto zero da un po’ ormai….le zuppe sono graditissime! e poi amo particolarmente le beluga, sono saporite e restano belle sode, insomma un mix che mi piace ;)
    buon week end
    raf

    • Rispondi

      Marta e Mimma

      23 gennaio 2017

      quanto amiamo le beluga! Sono decisamente le nostre preferite soprattutto quando si tratta di insalate: non si sfaldano mai e il loro tempo di cottura, oltre ad essere breve, è sempre 20 minuti! Spesso le facciamo in insalata con senape e balsamico…ti racconteremo presto ;-)

  5. Rispondi

    Virginia

    21 gennaio 2017

    Nonostante il freddo di questi ultimi giorni non rinuncio alla mia insalatina di finocchi, che adoro, ma mi avete convinta a metterli in forno per preparare questa splendida vellutata! Mi piacciono un sacco le vellutate fatte con la verdura arrosto: con un piccolo passaggio in più, in cui a lavorare è solo il forno, si ottiene un sapore decisamente più intrigante. Me la segno perchè conto di prepararla presto!
    P.S.: bellissima la ciotola <3
    Un bacione e buon finesettimana!

    • Rispondi

      Marta e Mimma

      23 gennaio 2017

      Virginia, che bello trovarti qui! I finocchi sono una delle mie verdure preferite, adoro la loro croccantezza e spesso, nel pomeriggio, mi ritrovo a sgranocchiarli (magari con un po’ di hummus!) per tappare quel piccolo languorino… e ti dirò, visto che qui non si butta niente, io mangio volentieri anche le foglie esterne :-) perciò ecco, ti capisco quando dici che nonostante il freddo i finocchi crudi rimangano una costante nella tua alimentazione, perché per me è altrettanto! la ciotola piace tanto anche a me, l’ho presa da Zara Home!
      bacio grande

  6. Rispondi

    Simo

    21 gennaio 2017

    aiuto….dove lo troverei il miso? In un piccolo paesino come il mio la vedo dura….on line si trova?!
    E’ davvero favolosa questa vellutata, me gusta muchissimo
    Bacione ragazze

    • Rispondi

      Marta e Mimma

      23 gennaio 2017

      ciao Simona! guarda, per la nostra esperienza, qui troviamo facilmente il miso anche nelle botteghe biologiche più piccoline (solitamente sta nel reparto della macrobiotica, accanto alle alghe, le salse di soia e l’acidulato di umeboshi). In ogni caso ti lasciamo il link di quello che abbiamo usato noi – esistono vari tipi di miso… – ad un sito dal quale puoi tranquillamente ordinarlo. Facci sapere! http://www.macrolibrarsi.it/prodotti/__miso-di-riso-bio-300g.php

  7. Rispondi

    Silvia Brisi

    21 gennaio 2017

    Buonaaaaaa!!! Adoro il miso, il latte di cocco in una vellutata non l’ ho mai provato, ma voi usate quello delle lattine che è molto denso o ne usate uno particolare che è più liquido?
    Buona Domenica!!

    • Rispondi

      Marta e Mimma

      23 gennaio 2017

      ciao Silvia! in questa vellutata devi usare proprio quello in lattina che è bello denso (noi solitamente usiamo Rapunzel o Biona, che hanno una percentuale di cocco piuttosto alta…), altrimenti non otterresti una vellutata cremosa ma decisamente troppo brodosa! :-)

LEAVE A COMMENT

RELATED POSTS